A Bologna i corsi per i futuri professionisti della lotta ai cambiamenti climatici

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Acquisire le competenze necessarie per sviluppare business ecosostenibili e per interpretare l’impatto su agricoltura e urbanistica degli eventi metereologici. È l’opportunità che offrono tre corsi specialistici organizzati nel mese di ottobre a Bologna da Climate-KIC, comunità europea dell’innovazione nella lotta ai cambiamenti climatici, di cui è partner Aster, società della regione Emilia-Romagna per l’innovazione e la ricerca industriale. I corsi, in lingua inglese, sono aperti ad aspiranti imprenditori, ricercatori e professionisti. Il primo corso “Greening your business” è organizzato in collaborazione con Bologna Business School e sarà incentrato sulla progettazione di nuovi modelli di business e sulla riconfigurazione di quelli esistenti in chiave eco-sostenibile. Il percorso formativo durerà 3 giorni, dal 18 al 20 ottobre (Bologna, Villa Guastavillani). Per iscriversi occorre compilare entro il 30 settembre, i moduli presenti sul sito internet dedicato (https://learning.climate-kic.org/courses/spotlight/greening-your-business). Il costo di partecipazione è di 800 euro, con uno sconto del 50% per i partner di Climate-KIC, Climate-KIC Alunmi, le organizzazioni non governative e le istituzioni pubbliche. Il secondo corso, “Copernicus: from geospatial to agribusiness”, è aperto a imprenditori agricoli, agronomi, economisti ed esperti di sviluppo rurale. Organizzato da MEEO società partner dell'Agenzia Aerospaziale Europea (ESA) in collaborazione con Studiomapp, membro della Copernicus Academy, , il corso si propone di formare i partecipanti all'uso dei come utilizzare i dati satellitari, aperti e gratuiti di Copernicus, il programma dell'Unione Europea per l'osservazione satellitare della terra, e allo sviluppo di progetti applicati, che verranno sviluppati insieme ad esperti internazionali. Per partecipare al corso, che si terrà il 25 ottobre presso la sede del CNR di Bologna, occorre compilare entro il 30 settembre i moduli presenti sul sito internet dedicato (https://learning.climate-kic.org/courses/spotlight/copernicus-from-geospatial-to-business). Il costo di partecipazione è di 400 euro, con uno sconto del 50% per i partner di Climate-KIC, Climate-KIC Alunmi, le organizzazione non governativi e le istituzioni pubbliche. Il terzo corso, Copernicus: from geospatial to smart cities, si rivolge a tecnici di agenzie ambientali, decision maker (locali e regionali), progettisti urbani e ingegneri ambientali. I partecipanti apprenderanno come utilizzare i dati satellitari, aperti e gratuiti, di Copernicus, per monitorare l'ambiente urbano, valutare la qualità dell'aria e gli indicatori climatici e gestire le problematiche ambientali dei centri cittadini. Per partecipare al corso, che si terrà il 26 ottobre presso la sede del CNR di Bologna, occorre compilare entro il 30 settembre i moduli presenti sul sito internet dedicato (https://learning.climate-kic.org/courses/spotlight/copernicus-from-geospatial-to-smart-cities). Il costo di partecipazione è di 400 euro, con uno sconto del 50% per i partner di Climate-KIC, Climate-KIC Alunmi, le organizzazione non governativi e le istituzioni pubbliche.

Torna su
BolognaToday è in caricamento