menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, tassisti e commercianti in corteo anche a Bologna

L'appuntamento è per venerdì 26 marzo alle 10 in piazza Medaglie d'Oro

Un corteo di protesta, organizzato in contemporanea con altre città, in piazza anche a Bologna venerdì 26 marzo. Ristoratori, commercianti e tassisti partiranno alle 10 da piazza Medaglie D'Oro, davanti alla stazione centrale, fino a piazza IV Novembre. Tra le adesioni, quelle del movimento Una Bologna che cambia, Fipe-Bologna, Esercenti resistenti e il Comitato tutela ristoranti Bologna.

La manifestazione, come riferisce l'agenzia Dire, è stata lanciata da Tni, Tutela nazionale imprese Italia. "Siamo in ginocchio. È l'ora di unirsi e bloccare l'Italia", è l'appello del presidente di Tni Horeca Italia Pasquale Naccari. "Siamo stanchi di essere vessati dalle chiusure imposte da questo Governo", dice Giorgio Gorza. Dello stesso parere Elisabetta Valenti presidente del Comitato Tutela ristoranti Bologna: "Siamo consapevoli della situazione e del fatto che è necessario agire con prudenza, tuttavia non è possibile non tenere in considerazione la situazione in cui versa gran parte del tessuto imprenditoriale italiano".

Si unisce alle protesta Fipe-Bologna: "Il sostegno appena varato insufficiente a far fronte alle gravi perdite registrate dalla categoria ristoratori in un anno di pandemia". Il Governo, afferma ancora Naccari, "deve risarcire i danni subiti dalle nostre aziende, dovuti a chiusure e restrizioni anti-contagio. Abbiamo già fatto ricorso contro la presidenza del Consiglio e attendiamo l'udienza del 4 giugno, ma nel frattempo abbiamo deciso di tornare nelle piazze, unendoci ai tassisti e ai commercianti in questa legittima protesta. Il decreto legge Sostegni è una delusione. Arriveranno briciole, totalmente insufficienti a salvare le nostre imprese. Intanto continuiamo a pagare tasse, contributi, utenze e non ce la facciamo più" senza dimenticare i dipendenti delle aziende "sfiniti dai ritardi della cassa integrazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Salute

Più sedentari causa smartworking e Dad. La personal trainer "L'esercizio fisico è un 'farmaco', può previene malattie croniche"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento