rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cronaca

Corteo in centro | In vista del voto lo sciopero per il clima: "Tema escluso dal dibattito elettorale"

Gli orari, gli itinerari e le motivazioni che muovono questo nuovo 'sciopero verde'. Tornano i Fridays For Future, a una manciata di ore dalle politiche. Gli attivisti incalzano i candidati a prendere in mano l'emergenza climatica

In marcia per il clima. Ancora. Tornano i "Fridays For Future". Pronte nella giornata di oggi, venerdì 23 settembre, diverse mobilitazioni in tutto lo stivale. Bologna non si tira indietro.

Anche nel capoluogo felsineo, infatti, nel pomeriggio odierno - dalle 16 alle 18.30 - un serpentone taglierà il centro cittadino per tenere alta la guardia sulla questione del cambiamento climatico che si è fatto sentire anche nella nostra Regione, colpita dalla siccità e poi dai maltempo. 

Rischi della salute legati al cambiamento climatico: lo studio Unibo

Manifestazione "Fridays For Future" a Bologna: orari e tragitto del corteo

Il corteo, in pomeridiana, partirà da piazza Verdi alle ore 16, per poi percorrere circa due chilometri attraversando via Petroni, piazza Aldrovandi, Strada Maggiore, arrivando sotto le due torri, per proseguire verso via Rizzoli, via Ugo Bassi e concludersi in piazza San Francesco. 

Gli attivisti, dopo la manifestazione, si ritroveranno per festeggiare allo SPLIT -Spazio Per Liberare Il Tempo, in via San Giacomo 11. 

Lo sciopero odierno - fanno sapere gli attivisti - anticipa un'altra manifestazione prevista per il 22 ottobre "Insorgiamo tour, per i diritti, l’ambiente, la salute, gli spazi pubblici e comuni, una vita bella e per la pace" che partirà alle 15 da Piazza XX settembre.

Tornano i Fridays For Future a Bologna

Sciopero a 2 giorni dalle elezioni 

La mobilitazione ha una data significativa. 48 ore circa dall'apertura delle urne, per il voto per le elezioni politiche. Quindi in vista della scelta del nuovo Governo che guiderà l'Italia. Chiara la volontà di suonare la sveglia ai candidati: "Questo sciopero - infatti sottolineano gli attivisti - è due giorni prima delle elezioni. Molte persone tra di noi non potranno neppure votare, ma vogliamo che il discorso sulla crisi climatica sia centrale, cosa che al momento non è neanche lontanamente. E spingiamo i candidati a considerare e proporre i punti proposti nella nostra Agenda Climatica, che sono solo alcune delle azioni necessarie ora per proteggere il clima".

"Crisi climatica è ancora assente dal dibattito"

“Dopo quattro anni di scioperi, le persone si stanno svegliando, ma i responsabili politici sono ancora fermi”, afferma Alice Quattrocchi una degli attivisti . “Abbiamo organizzato marce e incontrato politici, ci siamo impegnati tutti i giorni per avere un impatto, oltre che per informare le persone di cosa succederà nei prossimi decenni. Oggi abbiamo davanti nuove elezioni, ma la crisi climatica è ancora assente dal dibattito. Più noi parliamo di clima, più i principali partiti sembrano fare a gara per prenderci in giro con belle parole a favore dell’ambiente, senza nessun piano completo, ma anzi chiedendo nuovi rigassificatori o altre misure che  accelerano la catastrofe climatica” 

"Chi è al potere - sottolineano in una nota gli attivisti - sembra ancora dedicare tutto il proprio tempo a distrarre, ritardare e negare i cambiamenti necessari che ci attendono. Le emissioni di CO2 non si stanno riducendo, ma continuano ad aumentare. Il mondo continua a espandere le infrastrutture per i combustibili fossili e a versare quantità astronomiche di denaro solo a favore di poche aziende e nel nome dei loro extraprofitti, con somme di guadagno pari al 700% di quelle normali". 

La richiesta sul piatto è quella "di un piano di giustizia climatica e sociale che metta prima le persone e dopo il profitto" -continua Agnese Casadei -“chiediamo ai candidati che la crisi climatica venga affrontata a partire dall’energia e dai trasporti, che si parli di edilizia, lavoro, povertà energetica e acqua. Abbiamo 5 proposte e 10 richieste, e sappiamo che il solo voto non è sufficiente per vedere questo cambiamento realizzato: serve alzare la voce e battersi per il cambiamento”.

   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo in centro | In vista del voto lo sciopero per il clima: "Tema escluso dal dibattito elettorale"

BolognaToday è in caricamento