rotate-mobile

Collettivi, vernice e lancio di oggetti in via Indipendenza. Il prefetto: "Colpito e rattristato"| VIDEO e FOTO

L'ingresso e parte della facciata sono diventati rosa dopo il passaggio del corteo. Raffica di polemiche per il fantoccio di Giorgia Meloni a testa in giù

L'ingresso e parte della facciata sono diventati rosa, dopo "l'intervento" dei collettivi che ieri sera, durante il corteo "Parade per una vita bella vol.2" hanno preso di mira il supermercato Sapori&Dintorni di via Indipendenza, già oggetto di polemiche prima dell'apertura. 

Vernice spruzzata con un compressore portatile con lancio di oggetti contro quello che "noi lo definiamo un supermercato di lusso, loro, i potenti, lo definiscono un supermercato di eccellenza", scrivono i collettivi in una nota, quindi marchi che "si sono impossessati e radicati nel cuore della città, multinazionali che aumentano i profitti vendendo prodotti realizzati in zone del mondo in cui fame e povertà portano ad accettare forme inaudite di sfruttamento, multinazionali che irrompono nelle nostre vite imponendo canoni estetici rigidi che influenzano la vita di milioni di corpi non conformi ai loro canoni". 

Una manifestazione che, a parte qualche disagio al traffico, ha aperto a una raffica di polemiche cittadine e non per aver appeso in piazza di Porta Ravegnana un fantoccio di Giorgia Meloni a testa in giù. “Tra poche settimane - affermano gli attivisti - per l’inaugurazione del Tecnopolo arriverà in città Giorgia Meloni. Ma non sarà mai la benvenuta a Bologna e da nessun’altra parte. Rifiuteremo Meloni e rifiuteremo l’élite che inaugurerà il Tecnopolo, e ci riapproprieremo di quelle risorse”, mentre da più parti si chiede al centrosinistra di prendere le distanze. WhatsApp Image 2022-11-10 at 21.31.03 (1)

"Sono colpito e rattristato, ha dichiarato il prefetto di Bologna, Attilio Visconti, a Repubblica, condannando l'episodio "deplorevole" che "va contro ogni logica democratica e politica, che invece deve basarsi sul confronto e sulla dialettica. E mi spiace che questo sia accaduto nella città più civile e aperta d'Italia. Questo episodio, stasera, mi ha molto colpito e rattristato".

Manifestazione e corteo dei collettivi

"Presidi di eccellenza accessibili solo a ristrette classi sociali"

"In un periodo storico in cui l’inflazione sui beni alimentari è cresciuta del dieci percento in pochi mesi, in cui sempre più persone faticano a recuperare del cibo per sostentarsi, condanniamo ancora più aspramente questi presidi di eccellenza accessibili solo a ristrette e ben specifiche classi sociali, ribadendo ancora una volta che la qualità, l’eccellenza, il lusso devono essere messe a disposizione di tutte smontando le logiche speculative che sorreggono e caratterizzano queste categorie; e la nostra lotta imperverserà fin quando il cibo di lusso, le stanze di lusso, la possibilità di accedere a momenti culturali non apparterrà a pochi ma sarà a disposizione di tutte indipendentemente dal reddito -continuano - Sapori&Dintorni è ospitata dallo storico Palazzo Santa Maria di Pietà, eretto nel 1568, colmo di opere artistiche e di pregio culturale in cui attualmente, 10 novembre 2022, vi è un supermercato".

Dunque se all'interno di un palazzo storico è stato possibile aprire un negozio "strano pensare che su Palazzo Giovannini, in cui vive l'esperienza di Oberdan 16 - occupato dai collettivi a fine ottobre - ogni giorno spunti qualche vincolo burocratico che rende impossibile l'utilizzo di quello stabile per le studentesse, mentre per le grandi società viene steso il tappeto rosso. Via oberdan 16 è solo l’inizio!"

La rabbia di Fratelli d'Italia e la ridda di polemiche

"Non siamo di fronte ad una manifestazione di protesta ma ad un fenomeno che nulla ha a che vedere con la dialettica politica. Siamo molto preoccupati di questo clima che sta emergendo di nuovo in Italia e ci auguriamo che anche da sinistra arrivino parole nette di condanna per quanto accaduto oggi: una macabra manifestazione contro il presidente Meloni a cui va tutta la nostra solidarietà", dichiara il senatore di Fratelli d'Italia, Michele Barcaiuolo, coordinatore regionale dell'Emilia Romagna.

"Sacrosanto il diritto di manifestare il proprio dissenso. Inaccettabile è invece l'incitamento alla violenza. Il Pd prenda immediatamente le distanze dall'ennesimo vergognoso episodio di demonizzazione dell'avversario politico!" E' quando ha scritto in una nota il capogruppo Fdi alla Camera, Tommaso Foti. 

"Ecco i collettivi di sinistra che a Bologna ancora una volta dimostrano, se mai ve ne fosse stato bisogno, la loro violenza e pericolosità.Cosa sarebbe successo a parti invertite? Ferma condanna e sempre dalla parte giusta. Dalla parte di Giorgia Meloni" ha commentato il sottosegretario alle infrstrutture, Galeazzo Bignami. 

Dentro lo studentato Beyoo occupato, gli attivsti: "Il Rettore ci ascolti" | VIDEO

Sullo stesso argomento

Video popolari

Collettivi, vernice e lancio di oggetti in via Indipendenza. Il prefetto: "Colpito e rattristato"| VIDEO e FOTO

BolognaToday è in caricamento