Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Covid e sport, Bonaccini: "Mille negli stadi, capienza ridotta per teatri e palazzetti"

Il 7 ottobre è previsto un incontro tra regioni e governo per discutere dell'eventuale nuovo DCPM

"Ci atterremo a ciò che governo proporre, continuo a pensare che per i palazzetti o teatri sarebbe opportuno stabilire una percentuale di capienza. Condivido le preoccupazioni del ministro della salute Roberto Speranza e sono sicuro che troveremo una soluzione condivisa, lo abbiamo dimostrano al Moto GP di Misano e ai Mondiali di Ciclismo a Imola, con protocolli molto rigidi e previo parere dei professionisti della nostra sanità". 

A dirlo è il presidente della regione Stefano Bonaccini, intervenuto questa mattina in videconferenza, insieme all'assessore alla sanità Raffaele Donini.

Vaccino influenza e test rapidi al via. Donini: "19 ottobre data storica, noi i primi"

Il 7 ottobre è previsto un incontro tra regioni e governo per discutere dell'eventuale nuovo DCPM: "Per quanto riguarda gli stadi, immagino che 1.000 sia un numero adeguato, anche se i contagi si verificano tra calciatori e non tra spettatori. Nei palazzetti e nei teatri, sarebbe meglio una percentuale di capienza piuttosto che un massimo di spettatori". 

"Solo il vaccino ci farà arrivare a vincere la partita, fino ad allora dobbiamo convivere e contenere il virus - ma - il vaccino antinfluenzale è comunque un antidoto utile - sottolinea il presidente - se l'Italia, da primo paese travolto dopo la Cina, è diventato il più sicuro, vuol dire che la sanità, che è di competenza delle regioni, ha funzionato. Un altro lockdown ci farebbe passare da pandemia sanitaria a pandemia sociale ed economica, quindi auspico azioni mirate, se c'e' bisogno di qualche restrizione in piu", conclude. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e sport, Bonaccini: "Mille negli stadi, capienza ridotta per teatri e palazzetti"

BolognaToday è in caricamento