Mercoledì, 29 Settembre 2021
Cronaca

Covid, impennata nei contagi: nel cambio colore conteranno più i ricoveri

Questo l'indirizzo dI ministero e Cts, la settimana prossima si riunisce la cabina di regia. Rt e incidenza peseranno meno

Un rimbalzo improvviso e bruciante: l'Rt nazionale in una settimana è salito da 0,66 a 0,91, con previsione di sfondare presto quota 1. In altre parola l'epidemia da Covid, spinta dalla variante Delta, sta tornando in anticipo, e in gran carriera.

Certo i numeri sono ancora piccoli per ora, ma non ci vorrà molto perché l'effetto di crescita esponenziale si inneschi, in piena estate e con la campagna vaccinale esattamente in mezzo al guado. Già perché se le dosi somministrate in tutto grossomodo ricalcano ormai la popolazione target dell'Emilia-Romagna, le persone che hanno ricevuto almeno solo una dosa sono molte meno, circa due milioni di persone, ovvero più o meno la metà della popolazione target.

Coronavirus, bollettino 16 luglio: contagi in risalita, 45 nel bolognese

Contagi, vacanze, vaccinazioni: Emilia-Romagna in mezzo al guado

Per ora l'incidenza dei contagi in regione si mantiene entro i 14 casi ogni 100mila abitanti, ma il numero è destinato rapidamente a salire. Già l'Rt è a quota 0.92, segno che anche se con numeri bassi la diffusività del virus a prescinder dall'estate è ormai dietro l'angolo. E siccome i dati del ministero della Salute fanno riferimento alla settimana dal 5 all'11 luglio, c'è ancora da incassare l'impatto degli Europei sulla diffusione del virus.

Tuttavia c'è un dato, sottolineato anche ieri nella relazione del Cts: i vaccini ora ci sono e sono stati somministrati a una ampia fascia di popolazione. Questo significa che, ulteriori varianti a parte, a un aumento di contagi vertiginoso non corrisponde più un pari aumento di ricoveri e terapie intensive, così come di decessi.

Green pass, Merola: "Servirebbe norma nazionale"

Cambia il calcolo dei 'colori' regioni: meno Rt, più dati ricoveri

Per questo, in vista di agosto, dal Cts arriva un'apertura verso quanto richiedono i presidenti di regione, e cioè che per un aggravamento delle restrizioni (i famigerati colori delle regioni) non debbano essere presi troppo in considerazione i paramenti fino a qui seguiti come oracoli, ma occorre guardare al tasso di saturazione dei reparti per i casi gravi.

In altre parole, si alleggerirebbe molto il peso di incidenza (casi/100mila abitanti) e Rt, per fare posto alle percentuali di riempimento degli ospedali.

La prossima settimana di riunirà nuovamente la cabina di regia, si parla di martedì 20 luglio, per decidere sul da farsi. Prima ipotesi vedono come soglia il 5 per cento di terapie intensive e 10 per cento dei ricoveri come  livello di guardia oltre il quale si torna in zona gialla. Alcune regioni sono già a rischio zona gialla con gli attuali parametri, ma l'emilia-Romagna dovrebbe arrivare ad agosto senza ulteriori restrizioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, impennata nei contagi: nel cambio colore conteranno più i ricoveri

BolognaToday è in caricamento