menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 2 aprile: calano i ricoveri, a Bologna 340 contagi e 18 morti

Aumentano però i malati effettivi, giù le terapie intensive. Tasso positivi su tamponi al 6 per cento

Bollettino in chiaroscuro quello del venerdì di Pasqua. Sono 1830 in più i contagi registrati in più rispetto a ieri, con un 6 per cento di positivi sui tamponi effettuati, poco più di 30mila.

Sul fronte dei decessi oggi sono 58 le vittime accertate in Emilia-Romagna, entre i reparti Covid e le terapie intensive registrano entrambi un leggero calo. Rimbalzo nella conta dei malati effettivi, che con 'solo' poco più di 800 guarigioni porta il saldo dei malati attuali a 73.249 (+900 rispetto a ieri). Dal lato dei vaccini, sono più di 900mila le prime dosi e poco più di 300mila le seconde dosi effettuate.

Pasqua e Pasquetta, controlli extra per evitare assembramenti. Anche un elicottero in volo

I contagi a Bologna e nelle altre provincie

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 343 nuovi casi e Bologna (340, di cui Imola 40); poi Parma (276) e Ferrara (215); quindi Ravenna (177), Reggio Emilia (158), Forlì (102) e Rimini (101); a seguire Cesena (79), il Circondario imolese (40) e infine Piacenza (39).

Purtroppo, si registrano 56 nuovi decessi: 2 a Piacenza (due uomini di 69 e 70 anni); 3 a Parma (una donna di 93 anni e due uomini di 43 e 80 anni); 8 a Reggio Emilia (quattro donne di 79, 80, 81 e 85 anni e quattro uomini di 52, 68, 86 e 90 anni); 8 a Modena (quattro donne di 86,94,95 e 96 anni e quattro uomini, di 61, 79, 80 e 88 anni); 18 a Bologna (7 donne,  di 63, 72, 78, 83, 87, 90 e 98 anni; 11uomini, di 69, 70, 72, 76, 77, 78, due di 83, poi 87,92 e 96 anni); 1 a Ferrara (una donna di 85); 5 a Ravenna (due donne, di 67 e 96 anni e tre uomini, di 76, 82 e 93 anni), 4 a Forlì (due donne di 85 e 89 anni e due uomini di 63 e 85 anni) e 7 a Rimini (cinque donne di 76, 82, 87, 91 e 93 anni e due uomini di 74 e 87 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.040.

Covid, Merola: "A famiglie e imprese 22 milioni per ripartire"

Ricovier, terapie intensive, guariti e tamponi

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 371 (-10 rispetto a ieri), 3.299 quelli negli altri reparti Covid (-36). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 7 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 29 a Parma (-2), 30 a Reggio Emilia (-2), 72 a Modena (-1), 110 a Bologna (-3), 19 a Imola (-3), 39 a Ferrara (+2), 20 a Ravenna (-1), 10 a Forlì (-1), 7 a Cesena (invariato) e 28 a Rimini (+1).

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 15.558 tamponi molecolari, per un totale di 4.028.261. A questi si aggiungono anche 167 test sierologici e 14.690 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 874 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 254.151.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 73.249 (+900 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 69.579 (+946), il 94,9% del totale dei casi attivi.

Dei nuovi contagiati, 726 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 695 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 751 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 43,6 anni.

Sui 726 asintomatici, 457 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 102 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 29 con gli screening sierologici, 17 tramite i test pre-ricovero. Per 121 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

Covid, Bonaccini al governo: "Fissare riaperture, serve un orizzonte"

I vaccini

Alle ore 16  sono state somministrate complessivamente 916.640 dosi; sul totale, 301.344 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dai 75 anni in su; proseguono le vaccinazioni anche per il personale scolastico e le forze dell’ordine. Nessuna pausa ci sarà per le festività pasquali: gli operatori saranno attivi anche domenica 4 aprile, il giorno di Pasqua, e il giorno successivo, lunedì dell’Angelo.

Vaccini in auto, partita la sperimentazione in Fiera a Bologna | VIDEO

Covid, Pandolfi (Ausl): "Troppi casi, Bologna ancora da zona rossa" | VIDEO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento