menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emilia-Romagna rimane in zona gialla, Bonaccini: "Si valutano nuove misure per evitare gli assembramenti"

Diverse le segnalazioni sui social infatti del "pienone" durante il fine settimana nel centro pedonale e in altre vie, seppur in orario consentito dall'ultimo Dpcm

Nonostante l'Emilia-Romagna sia rimasta in "zona gialla", mentre altre cinque regioni sono state dichiarate arancioni, è allo studio una stretta agli assembramenti nelle città. Diverse le segnalazioni sui social anche da Bologna che denunciavano il "pienone" del fine settimana nel centro pedonale e in altre vie, seppur in orario consentito dall'ultimo Dpcm

"Questa sera - annuncia infatti il presidente della Regione Stefano Bonaccini - incontrerò in videoconferenza i sindaci dei Comuni capoluogo e i presidenti di Provincia. Stiamo valutando di assumere nuove misure per evitare gli assembramenti che si continuano a vedere nelle città e non solo, basti pensare all'ultimo fine settimana".

Covid e contagi, focolaio in una casa di riposo in Valsamoggia

Per questo, fa sapere il governatore, "ho sentito anche i presidenti Zaia e Fedriga, le cui Regioni sono in fascia gialla come l'Emilia-Romagna, e il ministro Speranza, per arrivare a ordinanze regionali il più possibile concordate, forse già domani. L'obiettivo di tutti è quello di fermare il contagio e invertire la curva pandemica".

"Mi rivolgo pero? a tutti i cittadini della nostra regione: noi stiamo cercando di fare tutto il possibile, stressando al massimo la risposta sanitaria - ha dichiarato Bonaccini - il nostro personale sanitario sta facendo ogni sforzo possibile per assicurare a tutti una risposta, in condizioni sempre piu? difficili, con i pronto soccorso e i posti letto sempre piu? affollati. Per uscirne pero? abbiamo bisogno dello sforzo e della responsabilità? di tutti. Mi arrivano foto di luoghi in cui le persone non rispettano il distanziamento e altre in cui non si utilizzano correttamente le mascherine. Mi rivolgo a TUTTI: rispettiamo le regole, se non vogliamo altri ricoveri, altri lutti, altre restrizioni. Dipende da ciascuno di noi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento