Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vivere isolati nel covid hotel: "Si cerca sempre la relazione umana" | VIDEO

Siamo entrati in una delle strutture alberghiere, gestite dall'Ausl di Bologna, riconvertite per ospitare pazienti positivi al coronavirus

 

Il Best Western City Hotel in Bolognina era già stato riconvertito in Covid Hotel la scorsa primavera, da aprile ad agosto. Due mesi di tregua e poi, con la seconda ondata, in pochissimo tempo è stato tutto riallestito e da domenica 15 novembre le porte del 4 stelle di via Magenta sono riaperte. I posti disponibili sono 70 e al momento ci sono 30 ospiti, si tratta di pazienti positivi al coronavirus con sintomi lievi.

Come spiega Domenico Oliva, responsabile assistenziale, si tratta di paucisitomatici, ovvero persone con sintomi lievi, pazienti dimessi dall'ospedale che hanno bisogno di cure e sono giornalmente monitorati da medici e infermieri.

La differenza con l'altro covid hotel, il Living di Castenaso, è proprio questa: lì sono ospitate persone positive asintomatiche oppure contatti di positivi che necessitano di un posto dove trascorrere l'isolamento. A Castenaso sono ospitate 100 persone su 150 posti e in entrambi gli alberghi l'organizzazione è tutta curata con materiale dell'azienda Ausl di Bologna: pasti, letti, biancheria. In totale, su turni, lavorano nove infermieri e quattro oss. Il servizio funziona in entrambi gli hotel per 12 ore al giorno con il supporto dei medici Usca, le Unità Speciali di Continuità Assistenziale.

"Inoltre, con il dipartimento di salute mentale – afferma Oliva – abbiamo concordato anche un servizio di psicologia perché abbiamo notato che gli ospiti cercano continuamente la relazione umana".

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento