Covid, dall'8 ottobre ancora tamponi all'Aeroporto Marconi: ecco chi deve farlo

Per chi rientra da Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito, Repubblica Ceca e Spagna. Il servizio è svolto dal personale della Ausl Bologna ed è aperto a tutti

Foto Ausl

Da oggi, 8 ottobre, le persone che entrano in Italia e che hanno soggiornato o transitato nei 14 giorni precedenti in Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito, Repubblica Ceca e Spagna sono tenute a segnalare il proprio ingresso al Dipartimento di Sanità Pubblica dell'Azienda sanitaria competente per territorio per essere sottoposte a tampone entro 48 ore. La misura si applica anche ai cittadini stranieri in ingresso in Italia. Lo rendono noto Ausl e Aeroporto Marconi.

Sono esentate dal tampone le persone che hanno avuto un esito negativo al tampone effettuato nelle 72 ore precedenti all'ingresso in Italia.I passeggeri domiciliati o residenti in Emilia-Romagna possono segnalare il proprio ingresso in Italia presso la piattaforma regionale online. I passeggeri domiciliati o residenti in altre Regioni sono tenuti a segnalare il proprio rientro presso il Dipartimento di Sanità Pubblica territorialmente competente.  Non è più previsto il tampone per chi arriva da Croazia, Grecia e Malta.

Tamponi in aeroporto: "La sfida è convivere con il virus in sicurezza" | VIDEO

Il servizio è svolto dal personale della Ausl di Bologna ed è aperto a tutti: non solo ai cittadini bolognesi, ma anche ai residenti in altre Province e Regioni italiane e ai cittadini stranieri che rientrino a Bologna dai Paesi indicati. E' inoltre disponibile, su base volontaria, il tampone per chi arriva dalla Sardegna.

Il personale sanitario effettuerà i tamponi solo sui passeggeri che avranno prenotato il test sulla piattaforma  della Ausl di Bologna.

I tamponi si effettuano in appositi spazi allestiti nel parcheggio situato in prossimità del Piazzale dei Servizi - Area Sosta dei Bus. Indicazioni per raggiungere il punto tamponi: usciti dal Terminal al piano terra, andare a sinistra e seguire apposita segnaletica.

Misure di sicurezza al Marconi

Alle porte di ingresso del Terminal, tutte le persone – passeggeri e operatori aeroportuali – vengono sottoposte al controllo della temperatura corporea tramite termo-scanner.  Qualora la temperatura rilevata superi i 37,5°C, le persone potranno essere sottoposte a nuova misurazione della temperatura dopo alcuni minuti e, qualora la stessa risulti ancora superiore ai 37,5°, non potranno accedere né al Terminal, né alle altre infrastrutture aeroportuali. Rimangono inoltre attivi i controlli della temperatura previsti già dall’inizio della pandemia per i passeggeri agli Arrivi Schengen ed Extra-Schengen. 

per evitare possibili assembramenti all'interno della sala imbarchi, l'accesso alla sala è consentito solo ai passeggeri il cui volo è in partenza nei 150 minuti successivi. Il sistema blocca in automatico chi ha un volo che parte dopo, vi chiediamo cortesemente di controllare l'orario riportato sul vostro biglietto.

Vaccino influenza e test rapidi al via. Donini: "19 ottobre data storica, noi i primi" 

Le Compagnie aeree possono richiedere ai passeggeri prima dell’imbarco una specifica autocertificazione che attesti di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID-19 negli ultimi due giorni, prima dell’insorgenza dei sintomi e fino a 14 giorni dopo l’insorgenza dei medesimi. Consigliamo a tutti i passeggeri in partenza di stampare e compilare l'autocertificazione pubblicata da Enac prima di raggiungere l'aeroporto, per velocizzare le operazioni di imbarco, se non si è già compilato il modulo online sul sito della compagnia aerea in fase di check-in.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Divieto spostamenti Natale, Bonaccini: "Rischia di isolare chi vive in un piccolo comune"

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Covid, a Natale tutte le regioni in zona gialla? Bonaccini: "Aprire anche bar e ristoranti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

Torna su
BolognaToday è in caricamento