Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Il green-pass spinge i vaccini: 3.500 prenotazioni in poche ore. Ausl: "In arrivo 15 mila dosi in più"

Il direttore di Ausl Paolo Bordon fa il punto sul numero di casi e sui vaccini: "Agosto sarà un mese importante, il nostro obiettivo sono le fasce più giovani". La Regione: "Aumenti nelle prenotazioni anche del 60 per cento"

Prenotazioni record per sottoporsi al vaccino anti-Covid. Succede a poche ore dall'approvazione del decreto sul green pass e nella sola mattinata di oggi (dato registrato fino alle 13.00) sono state ben 3.500 le somministrazioni segnate nell'agenda dell'Ausl di Bologna. Una bella spinta se si considera che qualche settimana fa eravamo sui 300/400 al giorno, a luglio la media era arrivata a quota 1.000 e negli ultimi giorni si contano 3.500/400 dosi prenotate ogni giorno: "Abbiamo aperto circa 15 mila nuovi posti prenotabili già da stasera con somministrazione a partire dal prossimo mercoledì. Stiamo tenendo il passo perchè siamo al 66% di vaccinati e ci eravamo posti come obiettivo il 70% entro agosto. Adesso però ci dobbiamo concentrare sui più giovani" spiega il direttore generale dell'Ausl di bologna, Paolo Bordon che fa il punto affiancato dal direttore del dipartimento di Sanità pubblica Paolo Pandolfi. Fra gli annunci fatti durante anche quella di iniziative open, quindi senza necessità di prenotazione. 

Intanto ci devono essere le dosi. E le dosi ci sono: "Grazie alla Regione Emilia-Romagna possiamo stare tranquilli sulla quantità di dosi che avremo a disposizione. Agosto sarà un mese importante per la campagna vaccinale, soprattutto per le fasce più giovani visto che si torna a scuola. Sugli over 60 stiamo tranquilli, la copertura c'è. Dobbiamo però lavorare molto sulla sensibilizzazione" ha detto ancora Bordon. Ma quali sono i numeri? Chi e quanti sono vaccinati e quanti ancora no? La fascia over 60 è quella che preoccupa di meno visto che è stata vaccinata per l'87,3%; la fascia 40-59 anni è al 69% e quella 12-32 al 38.3%". 

Un accordo con i pediatri per rassicurare i genitori e vaccinare anche in ambulatorio

E proprio rispetto alle fasce più giovani, un accordo con i pediatri garantirà un'informazione e un supporto più completo ai genitori: "Assistenza e consulenza alle famiglie - racconta ancora Bordon - ma anche la possibilità di fare le somministrazioni direttamente nel loro ambulatorio". Intanto però una piccola parte di operatori sanitari si è rifiutata di farsi vaccinare, incoerentemente con il messaggio che dovrebbe passare. Sul fronte no-vax nel canale scuola l'adesione è all'81% con un conseguente 19% che va recuperato "con iniziative che verranno messe in campo". 

Sanitari no-vax: a Bologna i primi due medici in Italia sospesi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Regione conferma il trend: "Aumenti anche del 60 per cento"

Nel omeriggio anche la Regione fa sapere che le prenotazioni hanno ripreso vigor un po' in tutta la regione, sulla spinta del green pass obbligatorio dal 6 agosto.

In poco più di quattro giorni, da lunedì scorso alla mattina di oggi, infatti, sono state oltre 77mila le nuove prenotazioni ricevute dalle Aziende sanitarie: 5.873 nel territorio della Asl di Piacenza, 6.875 a Parma, 6.537 a Reggio Emilia, 9.608 a Modena, 17.583 a Bologna, 1.753 a Imola, 3.746 a Ferrara e 25.969 nei territori di competenza dell’Asl Romagna.

Un totale quindi di 77.944 prenotazioni in poco più di quattro giorni: di queste, in particolare, 14.499 sono arrivate dalla fascia di età 12-19 e 4.745 dai 60-69enni, due fasce di età per cui le Asl hanno lanciato o stanno per lanciare iniziative ad hoc, come la vaccinazione sui camper nei mercati o in spiaggia.

Per fare un esempio della significatività degli aumenti delle prenotazioni, a cui oltre all’annuncio del Green pass concorrono anche le campagne di sensibilizzazione delle aziende, a Modena e provincia le prenotazioni nel periodo dal 12 al 15 luglio erano state 5.656 mentre negli stessi giorni della settimana successiva, quindi dal 19 al 22, sono arrivate 9.608 richieste: un aumento del 69,9%.

A rendere evidente l’effetto Green pass, un dato che arriva dalla Asl Romagna: nelle prime ore di venerdì 16 luglio le prenotazioni erano state circa 1.600, da mezzanotte alle 3 di oggi, venerdì 23 luglio, il numero è più che triplicato, arrivando a 5.057.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il green-pass spinge i vaccini: 3.500 prenotazioni in poche ore. Ausl: "In arrivo 15 mila dosi in più"

BolognaToday è in caricamento