Cronaca

Vaccini, Cesare Cremonini: "I no vax vanno aiutati, non isolati"

Sono le parole del cantante che sui social invita alla riflessione sul tema della vaccinazione

"Anche io (come tanti) ho amici che non si sono vaccinati. Quando ne parliamo si aggrappano a tutto ma la verità è che alcuni di loro sono dei forti ansiosi, da sempre. Chi ha questa difficoltà va aiutato, non isolato. L’informazione e una comunicazione aggressiva non giovano". Sono le parole di Cesare Cremonini che sui social invita alla riflessione su un tema molto importante: quello dei vaccini.

"Non è sempre una guerra fra scemi e intelligenti. Gli scemi li abbiamo compresi. Ma le sfumature contano. Le fragilità sono diffuse e in un paese in cui i disagi psichici sono tabù chi ha le idee chiare ha una responsabilità in più. Aiutiamoci", scrive poi il cantante in un commento.

"Sono per l’obbligatorietà del vaccino, ma fino ad allora la parola 'disertori' applicata a persone che subiscono una informazione balorda la lascerei nel cassetto. Si può fare di meglio, credo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, Cesare Cremonini: "I no vax vanno aiutati, non isolati"

BolognaToday è in caricamento