Litiga col gestore di una palestra, si arma di un coltello e torna a cercarlo

E' successo a Crevalcore. Nei guai un 23enne, residente a Sant’Agata Bolognese, che risponderà di tentata violenza privata, minaccia aggravata e porto ingiustificato di armi o strumenti atti ad offendere

I Carabinieri hanno denunciato un 23enne marocchino, residente a Sant’Agata Bolognese, per tentata violenza privata, minaccia aggravata e porto ingiustificato di armi o strumenti atti ad offendere.

Venerdì sera, la Centrale Operativa del 112 è stata informata che un giovane, armato di un coltello e in stato confusionale, stava camminando per le strade di Crevalcore. All’arrivo di una pattuglia dei Carabinieri, la persona segnalata era stata già fermata in via 25 Aprile da due cittadini. Il giovane, identificato nel 25enne marocchino, è stato perquisito e trovato in possesso di un grosso coltello da cucina.

I Carabinieri hanno scoperto che, qualche ora prima, il giovane aveva litigato col gestore di una palestra del luogo dopodiché era tornato a casa, si era armato del coltello ed era nuovamente uscito, nonostante il parere contrario di un suo cugino che per tentare di fargli cambiare idea era rimasto lievemente ferito al dito di una mano durante un diverbio nato tra i due.

“Vado a farla pagare!”, è quanto il 23enne avrebbe detto al parente prima di congedarsi e rimettersi in strada alla volta del gestore, che è riuscito a incontrare, ma non a colpire perché è stato bloccato dallo stesso cugino che aveva tentato di fermarlo.  L’arma è stata posta sotto sequestro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, 2 feriti

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento