menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Macigno Covid sul lavoro, Cgil: "Persi 40mila posti e boom cassa"

Dati allarmanti da uno studio del sindacato. Nel 2020 erogati lo stesso numero di ammortizzatori del triennio precedente

Si stimano 40mila posti di lavoro persi in Emilia-Romagna, con insieme a quasi 420 milioni di ore di ammortizzatori sociali, erogati per fare fronte all'emergenza, oltre che alle crisi 'ordinarie'.

Sono le cifre allarmanti uscite dall'ultimo studio della Cgil, su dati dell'osservatorio Inps.  Da gennaio a dicembre 2020 in Emilia-Romagna sono state erogate 295 milioni di ore tra cassa integrazione ordinaria, straordinaria e in deroga, a cui si aggiungono 123 milioni di ore di assegni dei Fondi di solidarietà, per un totale appunto di circa 420 milioni di ore autorizzate. 

Di queste circa il 37 per cento sono state erogate a Bologna e provincia, ovvero 75.046.383. Ferrara +13.373.060 ore, Forlì-Cesena +21.495.570 ore, Modena +57.633.681 ore, Parma + 21.957.502 ore, Piacenza +14.140.718 ore, Ravenna +18.516.398 ore, Reggio Emilia + 34.555.196 ore, Rimini + 18.542.153 ore.

In Emilia-Romagna, le 295 milioni di ore autorizzate di Cigo-Cigs-Cigd sono superiori alla somma dei sei anni precedenti (2014-2019), quando furono 252,8 milioni, nonché superiori alla somma dei primi tre anni della grande crisi (2009-2011), quando invece furono 263,3 milioni.

"Il bilancio del 2020 è quello di un anno drammatico" è il commento della Cgil, ancora più grave se non fosse stato per "il blocco dei licenziamenti"e "le indennità per gli esclusi (stagionali, intermittenti, ecc)".

Nonostante questo, tantissimi sono i lavoratori rimasti esclusi da ogni sostegno, a partire dai più precari. Si parla di "mezzo milione di persone in Italia, oltre 40 mila in Emilia-Romagna, che hanno perso il lavoro, prevalentemente giovani e donne, lavoratori autonomi e parasubordinati, a tempo determinato, con contratti di part-time involontario”.

Ai fini della salvaguardia occupazionale, la Cgil Emilia-Romagna chiede inoltre alla Regione e a tutti i soggetti firmatari del Patto per il Lavoro e per il Clima, “di rispettare gli impegni condivisi per coniugare la qualità del lavoro con la giusta transizione ambientale, escludendo procedure unilaterali di licenziamento collettivo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

L'Oroscopo di marzo segno per segno: ecco cosa prevedono gli astri

social

Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Sanremo: lutto per Ignazio Boschetto de Il Volo

  • Eventi

    Le mostre online da non perdere a marzo

Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento