Cronaca

“La Cri in bici”: a Imola il Pronto Soccorso arriva anche in bicicletta

Operatori in sella a mountain bike per il primo soccorso, defibrillatore compreso: spostamenti veloci in caso di afflusso di persone, quando muoversi con l'ambulanza non è agevole

“La Cri in bici”

La Croce Rossa di Imola ha attivato il servizio “La  Cri in bici” – il soccorso sanitario in bicicletta – che prevede la presenza di operatori della Croce rossa italiana in sella a mountain bike attrezzate per il primo soccorso (defibrillatore compreso): nelle borse posteriori il materiale sanitario necessario per la diagnostica e per prestare i primi soccorsi, grazie a un kit per la medicazione di ferite o ustioni e per l’esecuzione di un bendaggio.

Grazie alla generosità di Gianni Andalò, della omonima azienda imolese, gli operatori-ciclisti saranno presenti in occasione di manifestazioni, feste, iniziative sportive e non che prevedano un certo afflusso di pubblico.

SPOSTAMENTI AGEVOLI. Le squadre in bici sono in grado di prestare il primo soccorso e di dare assistenza in caso di piccoli incidenti o cadute. Gli operatori in bicicletta possono facilmente spostarsi in luoghi in cui ci sia molto afflusso di persone, quando muoversi con un’ambulanza non è agevole e quindi l’intervento potrebbe non essere tempestivo.
I volontari in bicicletta possono stabilire un contatto diretto qualificato con l’infortunato e, quando il loro intervento non bastasse, sono pronti ad allertare gli altri organi competenti per la buona riuscita del soccorso, così da avere un triage più accurato e di conseguenza collaborare all’eventuale urgenza dei soccorsi.

Le due bici della Cri di Imola hanno avuto il loro battesimo ufficiale sabato scorso all’autodromo Enzo e Dino Ferrari, dove, durante una manifestazione,  hanno subito prestato le cure ad una persona che si era prodotta una piccola ferita e per soccorrere un altro visitatore colpito da un malore.
Le squadre sono composte ciascuna da due operatori con certificazione regionale soccorritore-esecutore 118 e abilitati all’utilizzo del defibrillatore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La Cri in bici”: a Imola il Pronto Soccorso arriva anche in bicicletta

BolognaToday è in caricamento