Cronaca Zona Universitaria / Via Zamboni, 36

Tornelli al 36, domani un flash-mob per "far pressione sugli organi accademici"

"Ci troveremo di fronte al 36 coi nostri libri per studiare": l'appuntamento domani a mezzogiorno. Martedì si riunirà il Senato Accademico e il rettore Ubertini prenderà posizione in merito agli scontri

Nuova mobilitazione per la biblioteca del 36 di via Zamboni. E' scattata la chiamata per un flash-mob fissato per domani a mezzogiorno:  "Ci troveremo di fronte al 36 coi nostri libri per studiare e mantenere la pressione sugli organi accademici - scrivono su Facebook Quelli del 36 - O il rettore provvede immediatamente a riaprire il 36 senza tornelli o ci penseranno le migliaia di studenti e studentesse che scendono da giorni in piazza". E martedì, il rettore Ubertini, prenderà ufficialmente posizione sugli ultimi eventi davanti al Senato Accademico

MERCOLEDì SERA UNA NUOVA ASSEMBLEA AL 38. Gli studenti, dunque, attendono le decisioni che saranno prese dal Senato Accademico e si preparano a valutare come muoversi di conseguenza, programmando già da ora un'ulteriore assemblea per mercoledì sera, di nuovo in via Zamboni 38.

Intanto, da "Quelli del 36" arriva anche un'altra proposta: "Scrivere un appello pubblico per far schierare il mondo accademico sull'ingresso della celere in Università. Il silenzio di professori, ricercatori e mondo della cultura è assordante e riteniamo importante agire anche su questo piano". Contemporaneamente, "emerge anche la necessita' di rafforzare il contatto con i lavoratori per rompere la cappa di soffocamento imposta dai vertici universitari", scrivono gli studenti. Per finire, "Quelli del 36" riferiscono che finora "sono 16 le citta' che in tutta Italia hanno costruito piazze e iniziative al fianco di noi studenti bolognesi".

(agenzia Dire) 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornelli al 36, domani un flash-mob per "far pressione sugli organi accademici"

BolognaToday è in caricamento