rotate-mobile
Cronaca

Cud telematico, protesta dei pensionati bolognesi: "Ripristinare la spedizione cartacea"

Fischietti, cartelli e bandiere davanti alla sedi Inps per protestare contro la scelta di non inviare più al domicilio il modello Cud per la denuncia dei redditi

Presidio ieri di fronte alla sede dell'Inps di Bologna, per 300 pensionati dello Spi-Cgil, CFnp-isl e Uil Pensionati, arrivati con fischietti, cartelli e bandiere per protestare contro la scelta di non inviare più al domicilio il modello Cud per la denuncia dei redditi e l"Obis M' - la cosiddetta busta paga del pensionato - ma di renderli disponibili online.

Una delegazione, guidata dai segretari generali regionali dei tre sindacati - si legge in una nota - si è incontrata con il direttore dell'Inps Emilia-Romagna, Giuseppe Greco, e con il presidente del Comitato regionale dell'Inps Luciano Roncarelli, per manifestare il disagio tra i pensionati e chiedere di ripristinare la spedizione a chi non è riuscito ad ottenere i documenti in altro modo. "Sfondate una porta aperta - osserva nella nota dei sindacati Greco - questa è stata la prima regione a sollevare il problema e mi farò portavoce della vostra richiesta presso le competenti strutture centrali".

Per venire incontro aalle esigenze dei pensionati, l'Inps ha aperto nei suoi uffici in Emilia-Romagna 47 "sportelli veloci" dedicati. "Abbiamo fatto quanto era nelle nostre possibilità - continua Greco -, fino a oggi abbiamo rilasciato in forma cartacea 72.000 modelli Cud". In regione, i pensionati in regione sono circa un milione e 200.000, viene sottolineato da Spi, Fnp e Uil Pensionati: "apprezziamo lo sforzo dell'Inps, ma non è risolutivo rispetto al disagio dei pensionati. Non è possibile - chiosano - che si sia deciso di sperimentare la sacrosanta procedura di informatizzazione della macchina burocratica proprio con i pensionati, di cui solo l'8% ha qualche competenza con computer e Internet".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cud telematico, protesta dei pensionati bolognesi: "Ripristinare la spedizione cartacea"

BolognaToday è in caricamento