menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacce al pm Dambruoso: scritte sui muri e lettera in procura, aumentata la sorveglianza

Il magistrato ha coordinato le indagini su gruppi anarchici dopo un attentato incendiario ai danni di alcuni ripetitori tv

"Ti teniamo d’occhio" e "Dambruoso morto". La scritta sui muri nella zona di Parco Nord e una lettera arrivata in Procura faranno aumentare la sorveglianza del pubblico ministero Stefano Dambruoso. 

Il magistrato, impegnato nei gruppi di lavoro terrorismo ed eversione, ttela delle fasce deboli e sicurezza urbana, ha recentemente coordinato le indagini dei Carabinieri del Ros sull'attentato incendiario commesso nella notte tra il 15 ed il 16 dicembre 2018 ai danni di alcuni ripetitori tv e aveva chiesto 7 arresti e 5 obblighi di dimora, di cui 4 con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Dopo gli ultimi fatti, sono state aumentate le misure di sorveglianza nei suoi confronti e, una volta accertata la sua esposizione al rischio, si potrebbe valutare una eventuale scorta. 

Il 31 maggio, il Tribunale del Riesame aveva revocato e ridimensionato le misure cautelari: delle sette persone finite in carcere, per quattro si è disposto per un obbligo di dimora, con divieto di allontanamento serale. Cadute le misure anche er altri destinatari dei provvedimenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento