Cronaca San Vitale / Via Giuseppe Massarenti

Sant'Orsola, operata per errore ad un rene sano: muore sotto i ferri

Richiesta condanna ad un anno e 4 mesi per primario di urologia del policlinico, altri due medici e un tecnico radiologo

Per errore la operarono ad un rene sano, così morì tra le corsie dell'ospedale Sant'Orsola, Daniela Lanzoni, nel settembre 2007. A 5 anni dal fatto condannati per i tre medici e un tecnico di radiologia imputati per la morte della donna.

Il processo continuerà il 29 ottobre quando termineranno gli interventi delle difese, la sentenza è prevista in una successiva udienza di novembre. Il pm ha chiesto per l'omicidio colposo la condanna ad un anno e 4 mesi per tre imputati, mentre per il primario di urologia del policlinico è stata anche aggiunta una condanna per falso in atto pubblico a otto mesi.

L'ERRORE FATALE. L'intervento venne fatto sulla base di una diagnosi sbagliata dovuta all'attribuzione di un referto e di una tac appartenenti in realtà ad un'altra donna, con lo stesso cognome, ma più anziana di 32 anni. Secondo la ricostruzione fatta fu una catena di errori, prima e dopo l'intervento, a portare alla morte della donna. In pratica ogni indagato commise un segmento di errore, comunque senza comunicare con gli altri.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Orsola, operata per errore ad un rene sano: muore sotto i ferri

BolognaToday è in caricamento