Danneggia le auto parcheggiate con una catena: doveva essere in carcere

Eseguito l'ordine di carcerazione per un 60enne

Ha dato in escandescenze nei confronti di alcuni avventori di un bar, e poi ha danneggiato con una catena due veicoli parcheggiati. E' finito in carcere un 60enne, cittadino italiano di origini siciliane, fermato l'altra sera in via Duse dalla polizia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arresto e la traduzione in carcere però è derivata da una altro elemento, emerso durante i controlli: l'uomo infatti era destinatario di un ordine di carcerazione per un residuo di pena da scontare di un anno e due mesi, per fatti antecedenti e relativi a reati contro il patrimonio. Non sono chiari i motivi che hanno spinto il soggetto prima a prendersela con i clienti del locale e poi a danneggiare le auto. Il 60enne era da tempo domiciliato a Bologna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, tre ragazzi positivi nei licei di Bologna: controlli su 90 tra studenti e professori

  • Maltempo a Bologna e provincia: persone intrappolate dall'acqua, allagato anche l'asse attrezzato

  • Scuola, altri due casi di Covid al Fermi e alle Guido Reni

  • Due locali di Bologna tra le '20 Migliori Pizze in Viaggio in Italia'

  • Dolci e leccornie: 5 imperdibili pasticcerie a Bologna

  • Covid, 3 studenti positivi a Castello D’Argile e a Bologna: coinvolte 49 persone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento