rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Sommersi dai debiti: allo sportello anticrisi 225 casi in un anno

I numeri del tavolo in città metropolitana. Assieme a commercialisti e avvocati si può trovare una soluzione. Le cause? Anche spese sanitarie e formazione per i figli

Troppo esposti per riuscire a far fronte ai debiti accumulati. In 225 nell'ultimo anno si sono rivolti allo sportello sovra-indebitamento attivato dalla Città metropolitana grazie al protocollo di intesa sottoscritto assieme agli ordini dei commercialisti e degli avvocati, oggi firmato anche dal Tribunale di Bologna.

Lo sportello opera dalla fine di settembre dello scorso anno e ha ricevuto richieste di appuntamento da parte di 118 uomini e 107 donne: 75 persone sono state inviate agli organismi di composizione della crisi, 46 all'Ordine dei commercialisti e 29 a quello degli avvocati. Nella maggior parte dei casi si tratta di cittadini residenti nel Comune di Bologna (121), 12 a Imola, 10 a San Lazzaro e sette a Casalecchio di Reno.

I soggetti sovra-indebitati, esposti ai pignoramenti chiesti dai loro creditori, possono provare a risolvere la situazione ottenendo la cosiddetta esdebitazione, ovvero la liberazione dai debiti attraverso la procedura di composizione della crisi. Possono accedere a queste procedure i consumatori, ma anche gli imprenditori con specifici requisiti (sotto la soglia del Legge fallimentare o con debiti inferiori ai 30.000 euro) e professionisti

"Si tratta di soggetti spesso invisibili. Coloro che si sovra-indebitano, a volte, lo fanno non solo per acquistare beni durevoli, ma anche per le cure sanitarie o per pagare gli studi ai figli. Questo strumento normativo deve essere diffuso, i cittadini devono sapere che non sono da soli, che c'e' una rete di sostegno", afferma l'assessore al Lavoro del Comune di Bologna, Marco Lombardo. Il Tribunale di Bologna, aderendo al protocollo, vuole mostrare "una giustizia non con la faccia dura, ma con volto di apertura alle istanze ragionevoli ed accoglibili di chi si trova a non potere far fronte a un debito", conclude Francesco Maria Caruso, presidente del Tribunale di Bologna. (Vor/ Dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sommersi dai debiti: allo sportello anticrisi 225 casi in un anno

BolognaToday è in caricamento