Misure anti-degrado in centro: "Provvedimenti in tempi stretti"

Claudio Mazzanti: "Si interverra' con nuove modalità sulle diverse questioni, come la vendita di alcolici, anche tenendo conto delle nuove norme nazionali"

Degrado in centro storico, arrivano nuove misure così come emerge dal Consiglio Comunale di ieri: "La mia dichiarazione in Consiglio comunale non è diversa da quanto mi hanno detto l'assessore all'Economia Matteo Lepore e quello alla sicurezza Riccardo Malagoli.

Claudio Mazzanti, capogruppo del Partito democratico in Comune a Bologna, torna sulla questione delle nuove misure anti-degrado in centro storico, dopo che l'amministrazione aveva precisato che ci saranno, ma che non si trattera' di ordinanze, come invece era emerso nel corso del Consiglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da parte sua, Mazzanti conferma comunque che "i provvedimenti saranno assunti in tempi stretti, ma si interverra' con nuove modalità sulle diverse questioni, come la vendita di alcolici, anche tenendo conto delle nuove norme nazionali". Il capogruppo dem a Palazzo D'Accursio conclude dicendo che "se poi si decide di non chiamare 'ordinanze' queste misure non c'e' problema, l'importante e' farle in tempi brevi, e lo faremo senz'altro". (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Focolai covid a Bologna: l'attenzione si sposta all' ex hub di via Mattei

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

  • Positivo al Covid, continua ad andare a lavorare in pizzeria. Il sindaco: "Inaccettabile, siano sanzionati con severità"

Torna su
BolognaToday è in caricamento