Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Fase due e riapertura locali, Merola: "Nel decreto stop ai nulla osta soprintendenze per i dehor"

Allentamento nelle autorizzazioni per espendere le zone per i locali all'aperto. Per il sindaco, se l'ipotesi venisse confermata "i tempi di autorizzazione per il comune sarebbero di cinque giorni"

Di certo non c'è ancora nulla, ma nel decreto rilancio allo studio del governo ci sarebbe lo stop alle autorizzazioni delle soprintendenze per i dehor dei locali. A  confermare la notizia, che già circolava da qualche giorno, è il sindaco Virginio Merola, durante una trasmissione Centocittà su Radio Rai1.

Il ricorso massiccio ai dehor per agevolare le riaperture è tema di dibattito in questi giorni, dove le prescrizioni anti-coronavirus suggerite da Inail e autorità sanitarie costringerebbero molti locali del centro a non poter riaprire in sicurezza, dato che per molti di loro la ristrettezza degli spazi all'interno diverrebbe insostenibile.

Con la possibilità di aprire i dehor invece, molti riprenderebbero fiato. Ma, storicamente, ottenere i permessi per allestire i tavolini negli spazi esterni è sempre stata una procedura lunga, burocratica, dove tra le altre pratiche occorre anche il nulla osta della soprintendenza ai beni culturali.

"Cosi' ci risulta, una sospensione delle autorizzazioni delle Soprintendenze", dichiara Merola nel corso di un'intervista a Centocitta' su Radio Rai 1. Un paio di giorni fa era stato il ministro del Turismo, Dario Franceschini, a dichiarare che verrà messa in campo una norma temporanea per esentare l'allargamento esterno dei locali dal pagamento del suolo pubblico e dai permessi delle Soprintendenze, per l'estate. Prospettiva che Merola accoglie con favore: "Senza nessuna polemica, per fare presto a fare installare i dehors bastano cinque giorni di richiesta ai Comuni per avere l'autorizzazione. Quindi siamo ottimisti su questo".

Merola si esprime anche sull'andamento della circolazione delle persone dopo le prime riaperture dei parchi, promuovendo i residenti sotto le Torri. Nel weekend "anche Bologna era piena di gente ma nell'insieme direi che c'è stato un buon comportamento dei cittadini, sta funzionando questa cosa bellissima che le persone collaborano e usano in modo responsabile la loro libertà", afferma Merola. Positivo il giudizio del sindaco anche su come stanno andando le cose per il trasporto pubblico: "Sta funzionando grazie alla responsabilita' dei cittadini- ribadisce il sindaco- che è il nostro principale investimento e la nostra principale risorsa. Il traffico sta gradualmente aumentando e stanno aumentando anche le presenze sugli autobus. Direi che al momento c'e' una buona collaborazione da parte di tutti".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase due e riapertura locali, Merola: "Nel decreto stop ai nulla osta soprintendenze per i dehor"

BolognaToday è in caricamento