Fase due e locali: dehors, già un centinaio di domande nel primo giorno

COn una variazione ai regolamenti della Giunta si portanno chiedere l'estensione temporanea degllo spazio fuori del locale, ma con delle regole

Sono già un centinaio, nel primo giorno utile, le domande per estendere i dehors secondo il nuovo regolamento licenziato dal Comune per venitre incontro agli osti dei locali nella fase due dell'epidemia.

Ieri la Giunta del Comune di Bologna ha approvato i criteri operativi per l'attuazione del piano straordinario per l'occupazione di suolo pubblico, da ieri i gestori dei locali avevano la possibilità di inviare le richieste all'amministrazione e sono già un centinaio le domande presentate per ampliare i dehors esistenti o ottenere nuove concessioni. "Siamo già al lavoro", dichiara l'assessore al Commercio, Alberto Aitini.

Nella giornata di ieri, infatti, "si è riunito il gruppo intersettoriale per iniziare ad analizzare le richieste arrivate", spiega l'assessore, aggiungendo che la la 'task-force' continuerà questo confronto anche domani. Dalle prime valutazioni, intanto, emerge che "alcune domande vanno modificate o riformulate perché non rispettano i parametri che la Giunta ha deciso", riferisce Aitini. (Pam/ Dire)

Fase 2, dehors temporanei e gratuiti: orari, zone e criteri. Tutte le novità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino 24 novembre: +2.501, per la prima volta flessione sui contagi settimanali

  • Il Covid fa la sua prima vittima fra i sanitari del S.Orsola: morto a 59 anni l'infermiere Sergio Bonazzi

  • Siglata nuova ordinanza. Riaperture negozi, corsi e lezioni di ginnastica a scuola: ecco cosa cambia

  • Mezza Italia (Emilia Romagna compresa) verso il 'giallo'. Bonaccini: "Per Natale soluzioni che evitino il tana libera tutti"

  • Giornata del Parkinson, le neurologhe: "Per combattere la malattia, tre tipi di terapie avanzate"

  • Dati Covid confortanti: l'Emilia-Romagna verso la zona gialla (ma non subito)

Torna su
BolognaToday è in caricamento