rotate-mobile
Cronaca

Dehors, prorogato il Piano straordinario. Prossimo 'ritocco' al pagamento del canone

La Giunta si è infatti impegnata a proporre in tempi brevi all’approvazione del Consiglio comunale la proroga anche per l’esenzione del pagamento del canone

La spuntano gli esercenti. Dalla Giunta del Comune di Bologna arriva infatti la proroga fino al 31 dicembre 2022 le occupazioni di suolo pubblico già concesse ai pubblici esercizi.

Come funzionano le occupazioni straordinarie

Le occupazioni straordinarie, prima estese anche ai laboratori artigianali e nelle aree verdi, sono da aprile riservate ai pubblici esercizi, con una progressiva riduzione delle superfici a partire dalla cerchia dei viali, all’interno della quale la superficie massima è attualmente di 10 mq, in una logica di ritorno alla normalità e di armonizzazione dell’equilibrio complessivo dello spazio pubblico anche in termini di fruibilità pedonale, carrabile, ciclabile e di sicurezza.

I dehors straordinari sono stati previsti e più volte prorogati in fase emergenziale della pandemia e attualmente il decreto legge 144/2022 ne prevede la possibilità di proroga fino al 31 dicembre.

La Giunta - fa sapere il Comune in una nota - si è inoltre impegnata a proporre in tempi brevi all’approvazione del Consiglio comunale la proroga al 31 dicembre anche per l’esenzione del pagamento del canone.

Dehors, Confesercenti: "Prorogarli contro il caro bollette" | VIDEO 

Battaglia esercenti

Il procrastino dei cosiddetti 'Dehors covid' arriva dopo una fase di tira molla. Poi la risoluzione con la norma contenuta nell’articolo 40 del Decreto Aiuti Ter, approvato qualche giorno fa dal Consiglio dei Ministri e, sabato 24 settembre 2022, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. 

Un risultato importantissimo per tutte le imprese di pubblico esercizio (bar, ristoranti e tute le attività economiche che lavorano nel settore del turismo). È stata  Confesercenti a schierarsi per prima nell’estate scorsa sulla necessità di prorogare fino al 30 settembre i 'Dehors-Covid', quelli concessi inseguito alle lunghe chiusure dei locali nel 2020 e nel 2021 per effetto dei lunghi periodi di chiusura a causa del lockdown imposta dalla pandemia da Covid-19. Vinta la prima battaglia, gli esercenti sono tornati a pressare per una ulteriore proroga a fine anno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dehors, prorogato il Piano straordinario. Prossimo 'ritocco' al pagamento del canone

BolognaToday è in caricamento