rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca Bazzano

Caso di Dengue a Bazzano: scatta disinfestazione in aree pubbliche e private

L’intervento per tre notti consecutive: venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 settembre dalle ore 3,00 alle ore 7,00 di mattina

Rlevatoun caso di Dengue: si tratta di un cittadino, domiciliato a Bazzano, che si è recato in ospedale in presenza di sintomi e i cui successivi accertamenti hanno confermato l’infezione.

A tutela della salute pubblica, raccomanda il comune di Valsamoggia, è prevista nelle prossime ore una disinfestazione delle aree pubbliche di parte di via Carnevali, via Stella, Via Montebudello, via del Bucco, via Ugo la Malfa.

L’intervento avverrà per tre notti consecutive: venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 settembre dalle ore 3,00 alle ore 7,00 di mattina.

"Inoltre, a partire dalle ore 7.45 di venerdì 23 settembre (e fino a fine lavori) la ditta Sireb sas si occuperà degli interventi nelle aree private cortili e giardini: sarà indispensabile garantire l'accesso agli operatori della azienda Sireb, limitato alle sole aree esterne" avverte ancora l'amministrazione comunale. 

Per informazioni di carattere sanitario è possibile rivolgersi al seguente numero telefonico 800 033 033.

Altre indicazioni importanti

• PRIMA del trattamento: raccogliere la verdura e la frutta degli orti o proteggere le piante con teli di plastica in modo ermetico, proteggere ricoveri e suppellettili (ciotole, abbeveratoi, ecc.) degli animali domestici con teli di plastica.

• DURANTE il trattamento: restare al chiuso con finestre e porte ben chiuse e sospendere il funzionamento di impianti di ricambio d'aria; tenere al chiuso anche gli animali domestici.

• DOPO il trattamento si consiglia di: aspettare 15 giorni prima di consumare frutta e verdura che siano state irrorate con prodotti insetticidi, lavarle abbondantemente e sbucciare la frutta prima dell'uso; lavare con guanti monouso mobili, suppellettili e giochi dei bambini lasciati all'esterno che siano stati esposti al trattamento. In caso di contatto accidentale con il prodotto insetticida lavare abbondantemente la parte interessata con acqua e sapone. 

Fin da subito è bene svuotare i ristagni d’acqua eventualmente presenti nei propri balconi, terrazzi o davanzali.

Dengue, cos'è 

Come spiega Ausl Bologna, è una malattia tipica delle zone tropicali che si trasmette all'uomo attraverso la puntura delle zanzare del genere Aedes tra cui la zanzara tigre. Non è presente in Italia ma può essere importata da viaggiatori di ritorno da zone tropicali.

La Dengue è causata da virus appartenenti al genere dei flavivirus. Il vettore principale è la zanzara Aedes aegypti, anche se si sono registrati casi trasmessi da Aedes albopictus.

La malattia si manifesta con sintomi simili alla Chikungunya ma può dare complicanze emorragiche anche gravi.

La Dengue è particolarmente diffusa durante e dopo la stagione delle piogge nelle zone tropicali e subtropicali di Africa, Sudest asiatico e Cina, India, Medioriente, America latina e centrale, Australia e diverse zone del Pacifico.

In Italia fino al 2020 non si erano mai verificati casi di trasmissione di questa malattia, che è stata però talvolta diagnosticata in persone di ritorno da zone endemiche o in cui sono in corso epidemie.

Nell'estate 2020 invece, in piena emergenza Covid-19, il Veneto si è trovato ad affrontare un cluster autoctono di Dengue verificatosi nel territorio vicentino. In totale i casi autoctoni riportati sono stati 11.

Durante il 2021 il sistema di sorveglianza ha segnalato 11 casi confermati di Dengue (tutti associati a viaggi all’estero, con un'età mediana di 34 anni, 90% di sesso maschile e nessun decesso).

Nel territorio dell'Azienda USL di Bologna, nel periodo compreso tra 2008 e 2021, sono stati notificati 66 casi di Dengue, tutti importati, con un picco di 13 casi nel 2013. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso di Dengue a Bazzano: scatta disinfestazione in aree pubbliche e private

BolognaToday è in caricamento