Cronaca

Capitali illeciti e riciclaggio, l'Antimafia di Bologna fa scattare le manette

L'hanno chiamata "Operazione Malavigna" e le indagini hanno interessato le province di Ravenna e Foggia. Da questa mattina all'alba la DIA sta eseguendo catture e perquisizioni

La Direzione Investigativa Antimafia di Bologna dalle prime ore di questa mattina sta mettendo in atto la cattura di sette soggetti coinvolti in una indagine che vede, fra l'altro, il sequestro di oltre 20 milioni di euro. 

ARRESTI, PERQUISIZIONI E SEQUESTRI. La Sezione Operativa D.I.A. di Bologna, coadiuvata dai Centri Operativi di Bari, Firenze e Napoli, dalle Sezioni Operative di Lecce e Salerno e dai Nuclei di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Ravenna e Foggia, sta dando infatti esecuzione, nelle province di Ravenna, Foggia e Taranto, a 7 provvedimenti di cattura e contestuali decreti di sequestro per un patrimonio complessivo di 20 milioni di euro, emessi dal G.I.P. di Ravenna, nonché a numerosi decreti di perquisizione disposti dalla Procura di Ravenna.

L’operazione, denominata “Malavigna”, ha permesso di ricostruire l’operato di un sodalizio criminale, specializzato nel riciclaggio di ingenti capitali di provenienza illecita e nelle frodi fiscali perpetrate mediante l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, capeggiato da un imprenditore ravennate e da pregiudicati contigui alla criminalità organizzata operante nella provincia di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitali illeciti e riciclaggio, l'Antimafia di Bologna fa scattare le manette

BolognaToday è in caricamento