Dieta post vacanze e alleati speciali: "Il tè rosso idrata e toglie la fame"

L'esperta di nutrizione dispensa qualche prezioso consiglio per la remise en forme dopo gli eccessi delle vacanze: "Bene andare per gradi, ma cominciare prima di accumulare troppi chili"

Gelati, aperitivi, snack e pasti veloci sotto l'ombrellone: l'estate e il relax spesso ci fanno abbassare la guardia e al rientro dalle ferie la sensazione di gonfiore o l'ago della bilancia che si sposta un po' troppo in là ci fa pensare che forse è tempo di rimettersi un po' in forma. "Lasciarsi andare ogni tanto va bene, ma se gli strappi alle regole e l'eccesso di cibi calorici, dolci e alcolici durante le vacanze sono stati frequenti - spiega la nutrizionista Carmen Zedda - è normale sentirsi appesantiti e avere il fegato un po' affaticato. Quello del rientro è uno dei momenti più difficili dell'anno e il mio consiglio è quello di riprendere subito alcune sane abitudini per evitare di accumulare troppi chili. Fissiamo dei piccoli accorgimenti come punto di partenza, non è necessario fare tutto in una volta". 

La stagione ce lo consente: bene anche in autunno frullati e centrifugati 

"La frutta di stagione è ricca di antiossidanti e va benissimo continuare (come molti hanno fatto durante l'estate) con frullati e centrifugati che hanno un effetto detox. Il melograno, le pere, l'uva e anche i cavoli e la zucca! L'uva ha una strana fama di zuccherina, ma non è così e oltre tutto (in particolare quella nera) contiente i flavonoidi che sono antiossidanti, magnesio e potassio (ottimi come anti-fatica) e anche fibre. Suggerisco i mirtilli per i sali minerali e le proprietà che danno protezione ai vasi sanguigni e aumentano l'elasticità della pelle". 

Il momento migliore della giornata per bene centrifugati e frullati 

"Non c'è un momento preferibile, visto che fra l'altro sono semplici da introdurre anche se si sta fuori. Sarebbe meglio consumarli appena fatti, ma piuttosto che non berli, meglio farlo anche qualche ora dopo. Perfetti a colazione con l'aggiunta di frutta secca. E' ottimo per l'idratazione". 

Le 5 regole da rispettare

Facciamo un riassunto, un vademecum semplice semplice da ricordare per seguire un regime più sano: 

Buone e sane abitudini ci sono 5 cose da fare

1. Non saltare i pasti.  

2. Quando si sente fame aspettare 10 minuti prima di mangiare qualcosa: potrebbe essere fame nervosa. Non assaltate subito il frigo.

3. Se si fa uno spuntino fuori pasto sceglierlo con attenzione e consumarlo lontani dal computer o dalla scrivania perchè così è facile mangiare più del necessario. 

4. Mangiare con calma e masticare lentamente per assaporare il cibo. 

5. L'idratazione placa la fame. Un trucchetto: il tè rosso va bene per idratarci, ma più che altro effetto antifame. 

"E' importante inserire nella nostra dieta anche delle fibre perchè danno senso di sazietà. E non è vero che i carboidrati non vanno bene...pensiamo ai cereali: orzo e farro sono grandi amici della salute. Naturalmente i miei consigli sono rivolte a persone che non abbiano particolari problemi di salute. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, le misure in arrivo e le regioni a rischio maggiore (Emilia Romagna tra queste)

  • Nuovo Dpcm: colori regioni e nuovi criteri, Emilia Romagna a rischio zona rossa?

  • Red Ronnie contro la serie su San Patrignano: "Solo aspetti negativi, ma molti sono ancora vivi grazie a Muccioli"

  • Schivata la zona rossa, l'Emilia Romagna resta arancione

  • Dpcm e zona arancione, fioccano multe per violazione del coprifuoco e uscita dai comuni di residenza

  • Bocciata alla maturità in Dad: Tar le dà ragione, esame da rifare

Torna su
BolognaToday è in caricamento