rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Ricerca dispersi in Abruzzo: il cane Simba dei cinofili di Bologna trova i 4 corpi

I dispersi erano stati travolti da una valanga sul Monte Velino, dove le temperature raggiungono anche i 15 gradi sotto lo zero 

Specializzate nella ricerca di cadaveri, ieri, 18 febbraio, le unità cinofile dei Carabinieri di Bologna sono partite alla volta dell'Abruzzo, dove quattro escursionisti risultano dispersi ormai dal 25 gennaio e per i quali non si nutrono più speranze. 

I corpi di Tonino Durante, 60 anni, Gianmauro Frabotta, 33, Gianmarco Degni, 26 e Valeria Mella, 25:  tutti originari di Avezzano, erano stati travolti da una valanga nella valle Majelama, sul Monte Velino, dove le temperature raggiungono anche i 15 gradi sotto lo zero. 

Bandiere a mezz'asta ad Avezzano e dolore in tutto l'Abruzzo e oltre per la morte dei quattro discursionisti dispersi da settimane: i loro corpi sono stati ritrovati senza vita questa mattina.

È stato il pastore tedesco Simba, specializzato nella ricerca di corpi umani, a trovare i quattro sepolti sotto la neve. Si tratta di un pastore tedesco nato in Germania del Nucleo Carabinieri Cinofili di Bologna, arrivato ieri in Abruzzo insieme a Bayla, un'altra femmina di pastore tedesco: sono cani speciali, addestrati per la ricerca di corpi umani.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricerca dispersi in Abruzzo: il cane Simba dei cinofili di Bologna trova i 4 corpi

BolognaToday è in caricamento