rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Dissesto idrogeologico: la Regione 'chiede l'intervento' dell'Esercito

Su risoluzione presentata dalla Lega, i militari potrebbero collaborare per rafforzare il sistema di protezione civile

Voti favorevoli di Pd, Lega, M5s e Fdi, mentre Sel si è astenuta. La Regione Emilia-Romagna ha "chiesto l'intervento" dell'Esercito per far fronte al dissesto idrogeologico. "La giunta regionale - recita la risoluzione - deve attivare un confronto con i vertici militari regionali, di concerto con gli enti locali, per creare forme di collaborazione finalizzate a mettere la professionalità dei militari al servizio della prevenzione del dissesto idrogeologico, della predisposizione di interventi di manutenzione del territorio e per rafforzare il sistema di protezione civile".

Il consigliere regionale leghista Daniele Marchetti, primo firmatario del testo, ha ricordato che "oggi l'utilizzo dell'Esercito avviene solo a emergenze ambientali in atto, mentre come sottolineano gli stessi vertici militari regionali si potrebbe creare una sinergia finalizzata alla prevenzione e alla programmazione". Lia Montalti ha annunciato il voto favorevole del Pd, sottolineando che l'emendamento a sua firma "specifica come l'ambito privilegiato di collaborazione con l'esercito sia la prevenzione del dissesto idrogeologico e la programmazione degli interventi di protezione civile". Il capogruppo di Sel Igor Taruffi ha affermato che "non ci sarebbe bisogno di coinvolgere l'Esercito nella tutela del territorio se alla protezione civile venissero stanziati gli stessi fondi destinati per le spese militari, in particolare per l'acquisto dei caccia F35". (agenzia dire)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto idrogeologico: la Regione 'chiede l'intervento' dell'Esercito

BolognaToday è in caricamento