menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rimozioni auto: più controlli sulla ditta Grossi, il consiglio approva all'unanimità

Nel 2017 venne indagata dalla Procura, ora tutte le forze politiche chiedono verifiche

Approvato all'unanimità (Pd compreso) un ordine del giorno presentato in Consiglio comunale dal leghista Umberto Bosco che invita il sindaco e la Giunta a "intensificare i controlli circa la regolarità del servizio erogato e la conformità rispetto al capitolato d'appalto".

E' ancora sotto esame la ditta Grossi, azienda che si occupa di rimozione auto per conto di palazzo D'Accursio, che nel 2017 venne indagata dalla Procura su un'ipotesi di truffa aggravata, per aver, in pratica, gonfiato i prezzi in regime di totale monopolio. 
Allo stesso tempo, Palazzo D'Accursio avviò un'indagine amministrativa su un campione più ristretto, che si è però chiusa nei giorni scorsi senza penali. Ieri però è arrivato in aula l'ordine del giorno della Lega, firmato anche dai 5 stelle e da Forza Italia, poi emendato dal Pd e quindi approvato all'unanimità.

Nel documento si sottolinea che "il servizio di rimozione auto nel corso del tempo è stato spesso oggetto di critiche" e che le "attuali modalità di rimozione hanno sortito procedimenti penali e amministrativi tesi a verificare la correttezza dell'operato della ditta incaricata". L'inchiesta penale è ancora in corso, per questo "si rende necessario, al fine di una migliore trasparenza, intervenire comunque al fine di garantire un miglioramento del servizio", si legge nell'odg. Da qui la richiesta alla Giunta di "intensificare i controlli" sull'operato di Grossi. (dire) 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento