menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bologna accoglie le reliquie di Don Bosco: per due giorni il Santo in Cattedrale

Sono arrivate oggi le reliquie del Santo in piazza Nettuno per poi essere traslato nella cattedrale di San Pietro. Il prossimo anno sarà il bicentenario della nascita: l'urna, fino a Marzo 2014, verrà portata in varie città

"Don Bosco è qui". E' scritto su uno striscione tenuto da un gruppo di ragazzi. Sono arrivate oggi a Bologna le reliquie del Santo, accolte dall'Arciovescovo Carlo Caffarra, dal Sindaco Virginio Merola e dai fedeli in piazza Nettuno per poi essere traslato nella cattedrale di San Pietro, dove l'urna resterà fino a domani.

"E' il vostro santo", dice l''arcivescovo di Bologna, cardinale Carlo Caffarra, rivolgendosi ai più giovani: "Nessuno nella storia della Chiesa ha voluto così bene ai ragazzi, nessuno ha dato la sua vita per voi come ha fatto lui. Voi siete stati la ragione della sua vita e del suo sacerdozio".

La presenza delle reliquie di don Bosco in città è un "dono", afferma il cardinale, che "ci richiama tutti alla responsabilità educativa che abbiamo come adulti".

DON BOSCO E' QUI. Giovanni Bosco nacque nel 1815 a I Becchi di Castelnuovo d'Asti (oggi Castelnuovo Don Bosco), figlio di contadini. Fu fondatore delle congregazioni dei Salesiani e delle Figlie di Maria Ausiliatrice. È stato canonizzato da papa Pio XI nel 1934. Il prossimo anno sarà il bicentenario della nascita di don Bosco, quindi l’urna, da settembre 2013 fino a Marzo 2014 verrà portato in varie città (agenzia Dire).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Superenalotto, la dea bendata bacia Vergato: centrato un '5'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento