Cronaca Centro Storico / Piazza Maggiore

Parco Don Bosco, blitz dei manifestanti nel Consiglio comunale | VIDEO

Dopo gli scontri con la polizia di giovedì, una delegazione ha fatto irruzione nel question time portando i rami degli alberi tagliati. Clancy: "Nessuno vuole realizzare opere con la celere"

QUI PER ISCRIVERSI AL CANALE WHATSAPP DI BOLOGNATODAY

“Questi sono i rami degli alberi che avete tagliato ieri”. Blitz dei manifestanti durante l’assemblea del Consiglio comunale. Una delegazione degli attivisti che giovedì 20 giugno si è opposta al disboscamento nel parco Don Bosco ha fatto irruzione questa mattina nell’aula in cui si stava svolgendo il question time della vicesindaca Emily Clancy, interrompendo l'assemblea. Tra loro, i membri del Comitato Besta, Potere al Popolo e Ecoresistenze per Cambiare Rotta: tutti stringendo in mano rami e foglie delle piante abbattute all’interno del cantiere del tram.

"Giunta e vicesindaca Clancy si assumano la responsabilità"

Alla vicesindaca e alla giunta gli attivisti, una decina, hanno chiesto “un intervento” e di “assumersi la responsabilità” sugli scontri con la polizia avvenuti durante la protesta: “Stavamo difendendo pacificamente 70 alberi dal progetto di una nuova pista ciclabile prevista con il tram, opera inutile perché dentro il parco ne esiste già una. La risposta è stata la violenza, con la polizia che ha sequestrato e ferito persone inermi”. Sugli striscioni le frasi “Parco Don Bosco ciclabile al posto degli alberi” e “Bologna città dei manganelli”. Durante gli scontri sono rimaste ferite quattro persone e otto agenti. Dopo quattro denunce già emesse, la questura ha avviato accertamenti nei confronti di una ventina di manifestanti.

Parco Don Bosco, i commenti della politica dopo gli scontri. Il Comitato Besta: "Non ci fermiamo"

Due scontri tra manifestanti e polizia in poco più di due mesi

“La Consulta del verde non è stata ascoltata, il sindaco non ci ha mai incontrato”, ribadisce un’attivista del Comitato Besta. Il comitato dei residenti è sul piede di guerra anche per il progetto del nuovo edificio delle scuole Besta per il quale è previsto un ulteriore disboscamento nello stesso parco. In occasione dei primi tagli, lo scorso aprile le tensioni erano esplose ancora tra manifestanti e polizia. Il Comune aveva avviato un tavolo di confronto, ma l’interlocuzione con i cittadini si è arenata dopo che questi ultimi avevano deciso di lasciare il tavolo.

 “Siamo già in crisi climatica, che in questa regione è prodotta dalla cementificazione e dal consumo di suolo – aggiunge la portavoce di Ecocritiche per Cambiare Rotta –. Gli alberi che pianterete per compensazione non resisteranno a queste temperature”.

"Noi vi abbiamo ascoltati, purtroppo abbiamo anche interrotto il Consiglio", ha affermato la presidente Maria Caterina Manca nel corso della sospensione: "Se volete rimanere come pubblico potete ma dovete abbassare i cartelli, perchè abbiamo necessità di riprendere il Consiglio, questa è un'interruzione che non va bene e vi abbiamo comunque ascoltati".

Il punto di Clancy: "Nessuno vuole realizzare opere con la celere"

In mattinata la vicesindaca Emily Clancy, a margine di una conferenza stampa, aveva commentato la vicenda. “Questa amministrazione – ha detto ai cronisti – è stata eletta per portare avanti determinati progetti: dal tram alle linee di trasporto pubblico sostenibili, che comprendono anche le ciclabili, fino alla Città 30. Fa tutto parte di una progettualità per ridurre le emissioni in città, opere che toglieranno migliaia di tonnellate di Co2 e favoriranno un trasporto pubblico sostenbile”. Quanto agli scontri, ha aggiunto Clancy, “a nessuno piace vedere scene come quelle di ieri. Nessuno vorrebbe vedere opere pubbliche che devono essere realizzate con l’uso della forza e la celere in antisommossa”, precisando che, a differenza di quel del tram, il cantiere delle scuole Besta “è fermo”.

“Penso – ha concluso – che sia importante tornare a un dibattito anche scientifico, suffragato dai dati e con la presa di posizione di chi è esperto, sulla necessità di alcune opere ecologiste”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Don Bosco, blitz dei manifestanti nel Consiglio comunale | VIDEO
BolognaToday è in caricamento