Bologna piange don Lino Goriup, aveva 55 anni

Morto improvvisamente il parroco e docente di teologia

Ieri pomeriggio è morto improvvisamente don Lino Goriup, parroco di Santa Caterina in strada Maggiore. Il prete, 55 anni, è stato colpito da un malore, probabilmente un infarto. Molto conosciuto in città, era anche moderatore della zona pastorale santo stefano del vicariato Bologna centro e docente presso la facoltà teologica dell'Emilia-Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Cardinale Zuppi, appresa la notizia, ha inviato un messaggio a tutti i sacerdoti invitandoli a ricordarlo in preghiera. Don Lino era nato a Monfalcone il 10 settembre 1964. Trasferitosi a Bologna con la sua famiglia, era stato ordinato presbitero dal Cardinale Giacomo Biffi il 19 settembre 1992. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come asciugare i vestiti quando fa freddo evitando quello strano odore di umido

  • Bollettino Covid, +1.413 casi in regione e 15 morti. Salgono i ricoveri

  • Coronavirus, il piano della Regione Emilia-Romagna: "Intanto isolare famiglie con positivi"

  • Bollettino Covid, boom contagi: +1.180 casi in regione, +348 a Bologna. Altri 10 morti

  • Crollo in via del Borgo: morto al Maggiore lo studente travolto dalle macerie

  • Crollo via del Borgo, Francesco muore a 22 anni. Il Comune: "Un dolore per tutta la città"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento