rotate-mobile
Cronaca

Allarme donazione sangue: a Bologna e provincia continuano a calare

Se già nel 2014 si erano registrate 12.931 donazioni rispetto alle 14.656 del 2013 (-1.725), i numeri dei primi cinque mesi del 2015 sono ancora più neri

"Tra gennaio e maggio 2015, -770 donazioni rispetto al 2014". Lo rende noto Advs (Associazione donatori volontari di sangue) che rilancia l'allarme sul numero delle donazioni a Bologna e provincia, che continuano a calare.

Se già nel 2014 si erano registrate 12.931 donazioni rispetto alle 14.656 del 2013 (-1.725), i numeri dei primi cinque mesi del 2015 sono ancora più neri. Tra gennaio e maggio, infatti, le donazioni sono state 4.875, 770 in meno rispetto allo stesso periodo del 2014, quando erano state 5.645.

I dati peggiori vengono dalla provincia, dove si è passati da 999 a 526 donazioni, vale a dire 473 in meno (pari al 47,35% del totale). Male anche il Sant'Orsola, che da 4.416 scende a 4.108 (308 in meno, -6,97%). L'unico dato positivo arriva dal Bellaria, dove si sono registrate 11 donazioni in più rispetto al 2014 (241 contro 230, pari al 4,78%). La situazione non migliora guardando il numero totale di prelievi del 2014 rispetto al 2013: al Sant'Orsola si passa da 11.544 a 10.340 (-10,43%) e in provincia da 2.573 si scende a 2.038 (-20,79%). Anche qui, il Bellaria si conferma eccezione positiva, pur senza far registrare dati particolarmente esaltanti: da 539 prelievi si passa infatti a 553 (+2,60%). Numeri sconfortanti, ammette l'associazione, che nel pubblicarli sull'ultimo numero del trimestrale "Qualcosa di importante" ricorda come quest'anno ci sia ancora più bisogno di sangue, dato che "abbiamo sul nostro territorio una maggior presenza di turisti dovuta a Expo". (agenzia dire)

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme donazione sangue: a Bologna e provincia continuano a calare

BolognaToday è in caricamento