Donazione per la pediatria del Maggiore

Oltre 27 mila euro raccolti in 20 giorni per un ecografo pediatrico: "Prova della grande generosità dei cittadini"

Oggi a Bologna la consegna dell'assegno al presidente dell'Associazione Andromeda Enrico Paolo Raia: "Chiunque abbia contribuito è parte di questo progetto che è alla sua volata finale"

Sono stati oltre 41 mila i clienti che hanno scelto di donare quel che potevano, arrotondando lo scontrino della spesa, per una buona causa: l'acquisto di un ecografo pediatrico destinato all'Ospedale Maggiore di Bologna. Lo hanno fatto nei giorni prima di Natale nei punti vendita Despar di tutta la regione, arrivano a una bella cifra: oltre 27 mila euro. Per la precisione, sul maxi-assegno consegnato questa mattina all'Associazione Andromeda (rappresentata dal presidente Enrico Paolo Raia), sono riportati tutti i 27.022,53 euro.

“I nostri clienti hanno dimostrato una grande generosità con un’importante adesione alla raccolta fondi ‘Un Natale da donare alla comunità’ ottenendo un risultato che ha superato le aspettative – ha dichiarato Alessandro Urban, Direttore Regionale Aspiag Service per l’Emilia-Romagna – ed è attraverso iniziative come questa, che la nostra azienda si mette al servizio dell’utilità pubblica per raccogliere e amplificare, sensibilizzare e sviluppare la solidarietà, che si concretizza attraverso progetti che arricchiscono il territorio che ci ospita. Nei suoi quattro anni di attività la raccolta fondi natalizia ci ha permesso di fornire un sostegno concreto a diverse importanti realtà del territorio che si alimentano con il volontariato. Anche quest’anno abbiamo raggiunto un bellissimo traguardo, grazie alla generosità dei cittadini e all’impegno dei nostri colleghi dei punti vendita, senza i quali non sarebbe possibile il successo di iniziative come questa, e siamo perciò felici di consegnare oggi l’assegno all’Associazione Andromeda per l’acquisto di un ecografo destinato al reparto di pediatria dell’ospedale di Bologna”.

“Il nostro progetto è alla volata finale e l’obiettivo, l’acquisto dell’ecografo per il reparto Pediatria del Maggiore, nonostante i rallentamenti dovuti alla pandemia è ormai vicino grazie a Despar e ai suoi clienti di tutta l’Emilia-Romagna, che si sono messi una mano sul cuore e una sul portafoglio. Chiunque abbia contribuito anche con una piccola cifra, sarà portatore del raggiungimento del traguardo finale” ha dichiarato Enrico Paolo Raia, Presidente dell’Associazione Andromeda. 

I fondi raccolti nei negozi emiliano-romagnoli sono stati destinati ai progetti dell’Associazione Andromeda coordinamento Emilia-Romagna con sede a Bologna, una delle realtà di volontariato maggiormente attive sul territorio e che da anni si impegna concretamente per sostenere diversi progetti in ambito sanitario, ambientale, sportivo e della sicurezza dei cittadini. In particolare, la cifra raccolta permetterà di contribuire all’acquisto, da parte dell’Associazione Andromeda, di un ecografo pediatrico destinato all’Ospedale Maggiore di Bologna.

Nella foto (da sx): Enrico Paolo Raia (presidente Associazione Andromeda); Dario Battisti (capo zona Despar); Alessandro Urban, Direttore Regionale Aspiag Service per l’Emilia-Romagna, Claudio Di Nucci (store manager Eurospar Mascherino), Leonardo Parmeggiani (vice store manager Eurospar Mascherino). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 27 mila euro raccolti in 20 giorni per un ecografo pediatrico: "Prova della grande generosità dei cittadini"
BolognaToday è in caricamento