Cronaca

Vaccini covid fascia 50-54 anni: dal 13 maggio prenotazioni online o presso i medici di base

Dal 13 maggio al via le prenotazioni per i nati da 1967 al 1971: "I medici che dicono di non sapere vuol dire che hanno vissuto su Marte, la proposta è arrivata dai loro rappresentanti sindacali" sferza l'assessore alla sanità

In Emilia-Romagna la curva dei contagi scende e con essa anche l'RT, l'indice di trasmissibilità che si attesta allo 0,89: "Restiamo in zona gialla" ha detto l'assessore regionale alla sanità, Raffaele Donini, che questa mattina ha fatto il punto sulla pandemia in una video conferenza stampa. 

Giù anche i ricoveri: nei reparti covid sono al 25%, mentre quelli in terapia intensiva calano piano "siamo al 28%, con un livello di guardia al 30%. Mi pare più un dato stabilizzato che non in drastico calo. Minimo storico" continua Donini. 

L'incidenza è di 95,88 su 100.000 abitanti. Vediamo gli effetti della campagna vaccinale, sono sotto la media gli over85, livello di incidenza 46, 49 per la fascia d'età tra 65 e 84 anni. Dai 45 ai 64 anni invece l'incidenza è 85 su 100.000 abitanti "mentre nelle classi più giovani l'incidenza è sopra la media: 143 tra 0-5 anni; 165 tra 6-13 anni; 137 tra 14-18 anni; 117 tra 19-24 anni; 114 tra 25-44 anni".

Covid, Pandolfi: "Rt stabile, vicini a vaccinare tutti con prima dose" | VIDEO

Il vaccino sotto i 16 anni "ci riempie di gioia" ha detto Donini in relazione a quanto annunciato da Pfizer che avrebbe chiesto il via libera all'Europa e all'Ema "potremo mettere in sicurezza anche una fascia di popolazione in cui la circolazione del virus è non banale".

L'assessore elenca i dati delle vaccinazioni in base alle fasce di età: 70-79 quasi l'80% ha ricevuto la prima dose, il 21% la seconda, 60-69, il 44,3% ha ricevuto la prima dose: "Il dato più significativo è che il 34% della popolazione vaccinabile è stata vaccinata con almeno una dose, il 18% con la seconda" afferma Donini "il lavoro fatto in Emilia-Romafna forse non ha pari, non siamo limitati ai registri, ma anche a implementare le lieste dei cittadini vulnerbaili con la collaborazione di Ausl e medici di medicina generale".

Prenotazioni 50-54enni dai medici di base

Dal 13 maggio, via alle prenotazoni per le vaccinazioni dei 50-54 anni. Saranno i medici di medicina generale a somministrare le dosi: "I medici che dicono di non sapere vuol dire che hanno vissuto su Marte in questi giorni - ha detto Donini - tornino presto sulla Terra, la proposta è arrivata dai loro rappresentanti sindacali. Noi abbiamo accondisceso perchè sono bravi, non voglio neanche pensare che ci sia un medico di base non consapevole di questa opportunità che loro stessi hanno chiesto" e comunque "è obbligatorio, non è una facoltà"

I 2.750 medici riceverannno automaticamente le liste di pazienti da vaccinare quindi si ipotizza la partenza per la prima settimana di giugno per un target di 320.000 persone".

Vaccini non residenti

Sempre da domani, chi non è residente in Emilia-Romagna o i soggetti AIRE (cittadini italiani residenti all'estero) domiciliati in regione, potranno prenotare sul portale. 

Vaccini: nuova 'tabella di marcia' per fragili, caregiver, personale scuola 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini covid fascia 50-54 anni: dal 13 maggio prenotazioni online o presso i medici di base

BolognaToday è in caricamento