Cronaca Pilastro / Via San Donato

Caparra per una casa mai affittata, riconosce la truffatrice e la incastra

SAN DONATO. Lo scorso ottobre quella stessa donna lo aveva 'alleggerito'di 2.400 euro dopo che il 46enne aveva risposto a un annuncio di affitto e aveva ricevuto delle chiavi che non aprivano la porta dell'appartamento visto

Un uomo che vede la volante della Polizia e comincia a sbracciarsi in mezzo alla strada, per attirare l'attenzione. L'episodio è avvenuto alle 15.20 di ieri in via San Donato, sulla rotonda che interseca via Garavaglia e ha portato a galla una truffa subita da un egiziano 46enne lo scorso ottobre.

Fra il 14 e il 16 ottobre infatti, l'uomo aveva risposto a un annuncio onlline che mostrava una casa in affitto in via Beroaldo: una volta contattata l'inserzionista, l'aveva incontrata e i due si erano accordati sull'affitto, sul versamento della caparra da 600 euro e di uno successivo da 1.800 euro per la cauzione, con la consegna delle chiavi. Peccato però che quelle chiavi non aprivano nessuna porta, o almeno quella dell'abitazione vista sul sito di annunci. 

Dalla scoperta di essere stato truffato, la donna naturalmente si è resa irreperibile. Fino a quando...fino a quando ieri pomeriggio, eccola, proprio lì davanti ai suoi occhi in via San Donato. Ed ecco nello stesso istante anche l'auto della Polizia. Ecco perchè così agitato ha indicato subito la donna ai poliziotti. Si tratta di una donna nata a Canicattì nel '93 con precedenti per rapina, furto, furto in abitazione e truffa con le stesse modalità di quella appena descritta: è stata denunciata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caparra per una casa mai affittata, riconosce la truffatrice e la incastra

BolognaToday è in caricamento