Giovane donna trovata morta in casa, il cadavere lì da giorni

Incerte le cause del decesso, ma sembra esclusa ipotesi violenta

Una donna di 30 anni, C.G, è stata ritrovata morta nel suo appartamento in via Andrea da Faenza, zona Bolognina, ieri sera. A ritrovarne il corpo e chiamare i soccorsi è stato il fratello che non riusciva a mettersi in contatto con la da alcuni giorni.

Da quanto si aprpende, la donna, con un passato problematico era seguita dai servizi sanitari, viveva sola. Sul corpo non ci sono segni di violenza, ma solo qualche graffio molto probabilmente causato dal cane di grossa taglia che viveva con lei e che potrebbe aver provato a "svegliarla". 

Sul posto, nella prima serata di ieri, sono arrivati i Carabinieri e i medici legali. Il corpo era adagiato sul letto della camera, in stato di decomposizione. Non sono state trovate tracce di stupefacenti in casa e a un primo esame sembrerebbero escluse cause violente. Sarà l'autopsia a stabilire le esatte cause del decesso, disposte dal magistrato che si occupa del caso, Stefano Dambruoso.

Sulle prime, dietro la morte improvvisa della giovane, era anche aleggiato il sospetto di una overdose da eroina, la droga che in Regione ha già ucciso 8 persone dall'inizio dell'anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento