Donne morte ammazzate dai compagni: il dramma di Ilham, Camilla, Augusta ed Elsa

All'Emilia Romagna l'orrendo primato di femminicidio in Italia: in Regione Bologna - con Modena - in testa. Nel capoluogo felsineo quattro le donne morte ammazzate dai loro compagni solo lo scorso anno

All'Emilia Romagna l'orrendo primato di femminicidio in Italia, e nella Regione Bologna - con Modena - in testa. Nel capoluogo felsineo quattro le donne morte ammazzate dai loro compagni solo lo scorso anno.

LA STORIA DI ILHAM AZOUNID. Certamente una storia terribile quella della giovane donna di  origine marocchina, era da tempo terrorizzata dal marito italiano, Marcello Pistone: lo stalker la riempiva di lettere d’odio e minacce che l’avevano spinta anche a rifugiarsi con il suo bambino di due anni presso la Casa delle donne di Bologna. La strage si è compiuta nel garage di casa: l’uomo ha attirato la donna chiedendo di vedere il bambino, li ucciso moglie e figlio e si è tolto la vita. L’aveva portata in Italia dopo un rito nuziale religioso non valido nel nostro Paese, dove l’uomo aveva già una moglie a sua insaputa. Maltrattata e tenuta clandestina, veniva picchiata dall’uomo anche durante la gravidanza. L’arma con cui l’ha uccisa l’aveva recuperata al poligono di tiro, sostituendo quella in dotazione con un giocattolo.

LE STORIE DI BOLOGNA. Ma di casi come questi ce ne sono moltissimi: tante storie che si somigliano e che vedono come epilogo sempre la via peggiore, quella della violenza e dell’assassinio. Sono Camilla, Augusta ed Elsa (solo nel 2011) ma ce ne sono tante altre.

CAMILLA AUCIELLO. Uccisa a 35 anni con martello e forbici dal convivente, Claudio Bertazzi, Carabiniere di 45 anni, mentre loro figlia di 3 anni dormiva nella loro casa di Baricella. L’uomo, un appuntato dell’Arma, ha poi svegliato la bambina, l’ha accompagnata dai genitori di lei, e ha poi confessato l’omicidio ai colleghi. La relazione tra i due stava per finire ed erano state avviate le pratiche della separazione.

AUGUSTA ALVELO. Augusta, 50enne domenicana, è stata uccisa nel suo appartamento di via Primodì a Bologna il 22 novembre 2011. Probabilmente una lite alla base dell'uccisione a coltellate da parte del fidanzato italiano Loris Castelli, 45 anni, camionista. L’uomo, dopo averla accoltellata, ha tentato il suicidio. Augusta Alvelo è morta dissanguata.

ELSA BONI. Elsa Boni, 67 anni, era malata da molto tempo. Il marito, Orlando di Domenica, suo coetaneo, l’ha uccisa gettandola e gettandosi a sua volta dalla finestra il 3 dicembre 2011. La tragedia è avvenuta nel quartiere Barca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm | Scuole, locali, palestre & co: ecco le nuove misure approvate

  • Coronavirus Emilia-Romagna: +544 nuovi casi, boom a Bologna

  • Test sierologici gratuiti e rapidi, ecco l'elenco delle farmacie aderenti a Bologna e provincia

  • Bar e ristoranti, nuova ordinanza: fissato il termine di chiusure e riaperture

  • Scuola e covid, focolaio a Castiglione dei Pepoli: 18 alunni positivi in 5 classi, chiuso l'istituto

  • Incidente e incendio in A1: scontro tra camion e un morto, autostrada chiusa per quattro ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BolognaToday è in caricamento