Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Turrita d'argento a Cesira Berardi, da 16 anni accanto alle famiglie del 'Dopo di Noi'

La cerimonia nella Sala Rossa di Palazzo d'Accursio con il sindaco Merola e l'assessore Barigazzi

"Nel 2002 Cesira Berardi, assieme ad alcuni genitori di persone con disabilità, ha dato vita alla Fondazione Dopo di Noi Bologna, creata per rispondere alle preoccupazioni più grandi dei genitori sul futuro dei propri figli con disabilità.

La Fondazione Dopo di Noi, nata anche con il sostegno del Comune di Bologna, da allora ha dato sostegno ad oltre cinquecento famiglie mettendo a loro disposizione sensibilità e competenze professionali per affrontare le diverse problematiche che il 'dopo di noi' comporta: Dove abiterà? Chi ne avrà cura? Chi gestirà i risparmi che gli lasceremo?

La Fondazione guida i familiari nella graduale costruzione di un progetto di vita per il loro parente con disabilità seguendone tutti gli aspetti: assistenziali, giuridici e patrimoniali e, quando necessario, realizza progetti abitativi alternativi alla casa dei genitori, privilegiando sempre la collaborazione tra famiglia, ente pubblico ed privato sociale.

Cesira Berardi rappresenta una figura rara e preziosa, che ha profuso tutte le proprie energie, nel corso della sua lunga attività, operando con grande sensibilità e attenzione nella tutela delle persone deboli o svantaggiate.

Bologna è profondamente grata a Cesira Berardi per quanto ha realizzato a servizio della comunità contribuendo al suo progresso civile e sociale ed è per questo, in segno di riconoscenza e stima, che le viene conferita la Turrita d’Argento".

Si parla di

Video popolari

Turrita d'argento a Cesira Berardi, da 16 anni accanto alle famiglie del 'Dopo di Noi'

BolognaToday è in caricamento