menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dozza, Polizia Penitenziaria senza divise: 'Usurate e logore"

Lo denuncia FP CGIL: 'Il personale ha dovuto sostenere dei costi per l’acquisto di scarpe senza rimborsi'

Mancata fornitura del vestiario per la Polizia Penitenziaria, da parte degli Uffici competenti. Lo denuncia in una nota Salvatore Bianco della FP CGIL di Bologna. 

"E' opportuno sottolineare come la mancata sostituzione, da svariati anni, degli effetti usurati e logori, costringe il personale a svolgere servizio in condizioni indecorose per un appartenente ad un Corpo di Polizia dello Stato" continua Bianco "in molti casi il personale stesso ha dovuto sostenere dei costi per l’acquisto di scarpe o effettuare riparazioni al vestiario, senza aver diritto ad alcun rimborso da parte dell’Amministrazione". 

Bianco spiega che "anche in assenza di una nuova fornitura di vestiario, tutto il materiale dell'Amministrazione usurato o del tipo non più consentito deve essere necessariamente ritirato dallo stesso magazzino vestiario e destinato al fuori uso e quindi ad uno smaltimento in sicurezza - ma - tale operazione, su indicazione di alcuni Agenti, pare che non sia possibile presso la Casa Circondariale di Bologna, per motivi ancora sconosciuti", anche se, da quanto si apprende, il problema riguarda la gran parte delle carceri d'Italia. 

Quindi "considerata l’ormai sopraggiunta stagione invernale, siamo a sollecitare una soluzione in tempi brevi al problema prospettato, con il reperimento di nuove calzature (scarpe, anfibi e scarponcini), o diversamente chiediamo a codesta Direzione che i costi sostenuti dal personale vengano rimborsati.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento