menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo sabato con nuova stretta anti-covid, tra mobilitazioni e tensioni

Il centro di Bologna non sembra affatto immerso nel clima di mini-lockdown: strade, portici e dehors visibilmente affollati. In barba al distanziamento e alle altre regole in vigore

Momenti di tensione in piazza Nettuno, a Bologna, tra le forze dell'ordine e i numerosi ragazzi (molto giovani) che affollano l'area della 'T'. A quanto sembra, tutto sarebbe nato da un principio di rissa tra alcuni ragazzi sul Crescentone. La polizia sarebbe intervenuta a causa di questo episodio per poi attraversare la piazza fino a via Rizzoli, forse seguendo i protagonisti della lite. La scena però ha fatto accorrere molti ragazzi intorno al drappello di agenti, con i caschi in testa.

"Via la polizia" e "Sbirri di merda", hanno cominciato a urlare i ragazzi piu' vicini e c'e' stato anche qualche faccia a faccia molto ravvicinato ma non di piu'. Intanto sul posto e' arrivato anche un plotone di finanzieri, con scudi e caschi. Dopo qualche minuto, gli agenti si sono allontanati tra fischi e altre urla.

VIDEO | Blitz di protesta oggi anche in Galleria Cavour 

Sabato caldo: dalla DAD al corteo dei riders, pomeriggio di proteste in centro

L'episodio si e' verificato dopo che in piazza Maggiore era appena terminata la manifestazione convocata da Priorita' alla scuola per protestare contro il ritorno alla didattica a distanza e il nuovo stop alle lezioni in presenza. "La scuola è un diritto. L'ultima a chiudere, la prima a riaprire" e' lo striscione esposto dai manifestanti, molti dei quali si sono poi spostati sotto al Nettuno per una manifestazione promossa dall'assemblea per la salute del territorio.

A seguire, ancora un'altra manifestazione legata alle conseguenze dell'emergenza Covid: il corteo lanciato da Riders Union e molti collettivi e centri sociali cittadini, svoltosi tra imbrattamenti e qualche carica delle polizia.

Se ieri sera alle 22 è scattato il coprifuoco e la città è andata a dormire, la giornata di oggi svela tutta un'altra città. Il sabato pomeriggio del centro di Bologna non sembra affatto immerso nel clima di mini-lockdown: strade, portici e dehors  visibilmente affollati.  (agenzia dire)

La città si spegne: ecco la prima notte di coprifuoco a Bologna | VIDEO 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento