Cronaca Aeroporto Guglielmo Marconi

Droga, maxi-sequestro al Marconi: cocaina tra i succhi di frutti

Una grossa partita di stupefacente proveniente dal Perù è sbarcato all'aeroporto felsineo, per essere immesso sulla piazza italiana. Ma l'imballaggio insolito ha insospettito i controlli

Era ben occultata tra insospettabili succhi di frutta la grossa partita di cocaina arrivata a Bologna dal Perù.

Ad intercettare il carico, presso l'aeroporto Marconi' sono stati i funzionari delle dogane. La droga era appena sbarcata in città, diligentemente confezionata in pacchetti ben avvolti all'interno di copiosi fogli di carta copiativa. L'imballaggio certosino doveva servire da schermo protettivo, in modo che la 'coca' potesse passare inosservata ai controlli doganali. Così non è stato.

Sequestrata la partita che in totale conta un chilogrammo di cocaina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, maxi-sequestro al Marconi: cocaina tra i succhi di frutti

BolognaToday è in caricamento