Cronaca

Musica troppo alta, 49enne finisce nei guai: in casa trovata cocaina, 'maria' e metadone

Non sarebbe nuovo ad episodi del genere l'imprenditore finito nei guai ieri: qualche tempo fa, a causa della musica alta, un vicino si era andato a lamentare ed era stato malmenato dall'uomo, che ha già all'attivo precedenti per droga

la droga rinvenuta nell'appartamento

Alle prime ore dell’alba di ieri, un imprenditore 49enne di Bologna ha dato il “buongiorno” ai suoi condomini mettendo la musica a tutto volume. Immediate le telefonate al 112 dei residenti che chiedevano l’intervento di una pattuglia dell’Arma per risolvere la situazione. I Carabinieri si sono recati sul posto e quando hanno suonato al campanello il 49enne si è affacciato dalla porta socchiusa senza uscire fuori e dopo aver chiesto spiegazioni per la visita inattesa ha cominciato ad agitarsi.

La reazione dell’uomo ha insospettito gli inquirenti che erano giunti fino lì soltanto per invitarlo a rispettare le regole condominiali. Invece, un Carabiniere, rimanendo sul pianerottolo, è riuscito a notare che all’interno dell’appartamento, appoggiata sopra un mobile, c’era una banconota arrotolata sporca di una polverina bianca. I militari sono quindi entrati e hanno perquisito l’appartamento.

Oltre alla banconota, sporca di quella che poi è risultata essere cocaina, sono stati rinvenuti anche due piatti di ceramica cosparsi della medesima sostanza stupefacente, per un peso di 2 grammi. La perquisizione è proseguita e controllando il frigorifero sono stati trovati due barattoli contenenti 350 grammi di marijuana e 3 flaconi di metadone a cui era stato rimosso l’adesivo farmaceutico di riferimento. In alcuni cassetti di un mobile c’erano dei medicinali che solitamente vengono utilizzati per tagliare le sostanze stupefacenti in povere (cocaina e eroina).

Anche tre anni fa, l’imprenditore- già gravato di precedenti per reati contro il patrimonio, la persona e in materia di stupefacenti - era stato al centro di un fatto simile accaduto a causa della musica alta e in quella circostanza, il vicino di casa che era andato a lamentarsi dall’uomo era stato malmenato. Arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti, il 49enne, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato successivamente rimesso in libertà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica troppo alta, 49enne finisce nei guai: in casa trovata cocaina, 'maria' e metadone

BolognaToday è in caricamento