menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga: quattro pusher in manette nel fine settimana

Tre arresti sono stati effettuati dai Carabinieri e uno dalla Polizia

Ancora pusher in manette nei giorni scorsi: tre arresti sono stati effettuati dai Carabinieri della Compagnia Bologna Centro e uno dalla Polizia. 

Fermati in via Franco Bolognese e via Nicolò dell’Arca, un 27enne nigeriano e un 47enne senegalese, per aver tentato di piazzare marijuana e cocaina ai militari in borghese scambiati per potenziali clienti in cerca di droga. Il 47enne era stato arrestato un anno fa. Stesso tentativo, poi neutralizzato, si è verificato in zona universitaria, dove un 24enne marocchino, è finito in manette per aver cercato di vendere hashish a un Carabiniere. In attesa del rito direttissimo, i soggetti arrestati in “Bolognina”, sono stati rinchiusi nelle celle della caserma Carabinieri di Borgo Panigale, mentre il giovane marocchino, tra l’altro, inottemperante a un “Divieto di dimora” che aveva ricevuto, è stato tradotto in carcere. 
Un 46enne, nato nella Repubblica del Senegal, senza fissa dimora, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Bologna Navile, a seguito di un “Ordine di carcerazione” che la Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Bologna – Ufficio Esecuzioni Penali, aveva emesso nei suoi confronti lo scorso novembre 2014, dovendo espiare 5 mesi di reclusione per violazioni in materia di sostanze stupefacenti. 

Venerdì pomeriggio, alle 18.30 un 20enne gambiano è stato arrestato dagli agenti di Polizia che avevano assistito alla vendita di droga in via Zamboni a un barese di 36 anni, segnalato per consumo personale. Alle 18.20 gli agenti li hanno controllati: addosso allo straniero sono stati rinvenuti 25 grammi di marijuana e una novantina di euro in contanti e addosso al barese 0,87 della stessa sostanza. L'arrestato non ha precedenti specifici e il suo permesso di soggiorno è scaduto da poche settimane, ma la sua posizione potrebbe aggravarsi perchè trovato a spacciare nei pressi di un luogo sensibile, come la facoltà di giurisprudenza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Casalecchio: aperto il nuovo ristorante McDonald’s 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BolognaToday è in caricamento