Cronaca Zona Universitaria / Piazza Giuseppe Verdi

Droga nascosta negli slip, così i pusher tentano di eludere i controlli. Scattano arresti in zona U

Controlli intorno alla zona Universitaria, dove tra spaccio di eroina, marijuana e cocaina, sono scattate le manette per 4 persone nelle ultime giornate

Proseguono i controlli della Questura nel centro di Bologna e in particolare nella zona Universitaria di Piazza Verdi, via Petroni, via Zamboni e piazza Aldrovandi.

Nella settimana appena trascorsa, infatti, la Squadra Mobile – IV Sezione contrasto al crimine diffuso, ha arrestato in flagranza di reato, in seguito a delle cessioni di sostanza stupefacente del tipo cocaina ed eroina, tra via Petroni e Piazza Verdi, quattro persone: tre tunisini e un algerino, irregolari in Italia e gravati da precedenti in materia di stupefacenti. 

Tre arresti sono stati effettuati nella giornata di giovedì 22 luglio. Intorno alle 11 del mattino è stato arrestato un tunisino, Y.S. del 1996, fermato dopo che aveva effettuato una cessione di una dose di cocaina e trovato in possesso di 43 dosi già pronte per essere cedute per un totale di 15 grammi di cocaina. Occultati nelle mutande anche 2 grammi di hashish e 170 euro in contanti provento dell’attività illecita.

Nel pomeriggio, poi, gli altri due arresti: dapprima R.A. algerino del 1980, arrestato dopo una cessione di una dose di cocaina, dose estratta dalla bocca e consegnata all’acquirente proprio in via Petroni, fermato e controllato, anche lui nelle mutande occultava 2 grammi di marijuana. In seguito, è stato fermato e arrestato I.M. classe 1984, controllato in piazza Aldrovandi con 14 dosi già confezionate di eroina per circa 6 grammi e 2 grammi di hashish e 65 euro in contanti.

I tre soggetti sono stati così arrestati e come disposto dalla Procura della Repubblica verranno giudicati con rito direttissimo nella mattinata del 23 luglio. 

A questi risultati si aggiunge un altro arresto, che risale allo scorso lunedì, quando è stato fermato un tunisino bloccato in seguito ad una cessione in Largo Respighi e già giudicato per direttissima con l’applicazione del divieto di dimora nella città di Bologna.

"Questi arresti - tirano le somme dalla Questura - rientrano nell’ambito dei continui e incessanti controlli effettuati quotidianamente dalla Polizia di Stato nella zona universitaria e più in generale nel centro di Bologna per contrastare la presenza di spacciatori che sono presenti in quei luoghi."
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga nascosta negli slip, così i pusher tentano di eludere i controlli. Scattano arresti in zona U

BolognaToday è in caricamento