Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

“Marijuana da asporto, grazie”: oste nei guai, serviva droga ai clienti affezionati

Oltre a cibi e bevande, anche speciali fuori-menù per gli avventori più cari. Blitz nel locale, trovata droga nel ripostiglio: nei guai un ristoratore di 38 anni

Oltre a servire cibi e bevande,  per i clienti più affezionati, nel 'menù' anche marijuana. Così è finito nei guai un ristoratore bolognese di 38 anni, denunciato dai Carabinieri  per spaccio di sostanze stupefacenti.

L'Arma è riuscita a smascherare l'attività illecita, dopo indagini avviate inseguito ad una segnalazione, secondo cui il gestore di un’osteria della città proponeva ai clienti più affezionati l’acquisto di sostanze stupefacenti. "La notizia - dicono i carabinieri - è stata approfondita con un’attività d’indagine svolta con una serie di servizi di osservazione.'

Il lavoro degli inquirenti ha dato i suoi frutti domenica scorsa, quando è stata vista una Volkswagen Golf fermarsi e rimanere col motore acceso davanti all’ingresso dell’esercizio. L’autista è entrato dentro al locale, mentre il passeggero è rimasto a bordo. Dopo alcuni minuti, il conducente è uscito, si è guardato attorno ed è salito frettolosamente in auto ripartendo a velocità elevata.

L’atteggiamento sospetto dei due individui ha fatto scattare il blitz. L’autista 42enne e il passeggero 24enne, entrambi di Bologna e incensurati, sono stati trovati in possesso di 7 grammi di marijuana (3.5 grammi ciascuno) che riferivano di aver acquistato da uno sconosciuto, ma i militari, "mangiando la foglia",  sono andati nel locale per continuare la perquisizione.

Nelle tasche del giubbotto indossato dal gestore del locale sono stati rinvenuti 0.8 grammi di marijuana e uno storditore elettrico di cui la legge ne vieta il porto. Sopra una mensola del ripostiglio è stato rinvenuto un sacchetto di plastica contenente 45 grammi di marijuana.
I controlli sono proseguiti anche a casa dell'oste. Nell’abitazione, invece, sono stati trovati un bilancino di precisione, un coltello a serramanico, con la lama sporca di hashish, e un contenitore di plastica con all’interno 5.7 grammi di hashish.

L’esercente, incensurato, non ha negato l’evidenza dei fatti e pentito per l’accaduto ha riferito di aver ceduto la sostanza stupefacente ai suoi due amici, nonché clienti, senza rendersi conto che sarebbe potuto incorrere in un reato. I Carabinieri lo hanno denunciato per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di armi mentre i due acquirenti sono stati segnalati alla Prefettura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Marijuana da asporto, grazie”: oste nei guai, serviva droga ai clienti affezionati

BolognaToday è in caricamento