rotate-mobile
Cronaca Imola

Droga a scuola, un arresto nell'imolese: in casa mezzo quintale di 'erba'

Dopo varie segnalazioni sul consumo di sostanze fuori di una scuola e persino sugli autobus, la Polizia arresta un italiano. In casa trovato quasi mezzo quintale di 'erba'. Nell'abitazione di un 34enne invece trovati oltre venti grammi di cocaina

Gli hanno trovato mezzo quintale di marijuana, persino nella vasca da bagno, e per lui sono scattate le manette. E' finita così la presunta attività 'in proprio' di C.R., 22enne italiano residente a Imola con la famiglia. Il giovane è stato fermato martedì scorso da una volante durante controlli nella zona centrale di Imola. Al ragazzo, che viaggiava in auto, sono stati trovati ben 70 grammi di sostanza stupefacente, un quantità che ha indotto i poliziotti a perquisire l'appartamento dove il giovane viveva.

Ben nascosti tra il bagno e la camera da letto, gli agenti del commisariato di Imola hanno rinvenuto un totale di 54 chili di marijuana e uno di hascisc. Parte della droga era già pronta per essere venduta in bustine, e assieme alla 'merce' sono stati trovati anche strumenti per il dosaggio, come un bilancino di precisione.

Il ragazzo, originario di Castel San Pietro ma residente a imola e disoccupato, viveva con la famiglia, che al momento risulta estranea ai fatti. Sul 22enne grava ora una denuncia per detenzione ai fini di spaccio di ingente quantità, e ora è detenuto al carcere della Dozza. Il gip ha convalidato l'arresto. Le indagini, condotte dal Pm Martorelli, mirano ora a ricostruire la rete di spaccio del giovane.

Sergio Curierzi, a capo del commissariato imolese, è convinto che la droga sia destinata al pubblico giovanile delle suole superiori della zona.  Ultimamenti infatti erano arrivate segnalazioni da parte degli istituti scolastici di un consumo 'allegro' e diffuso nelle pertinenze delle scuole, e persino negli autobus usati dai giovani studenti per raggiungere gli istituti.

Imola: spaccio vicino alla scuola

Già nei giorni precedenti l'arresto le unità cinofile della polizia avevano gettato nel panico i proprietari di motorini parcheggiati davanti a un istituto tecnico, attività che ha portato alla segnalazione di due minori. Due giorni dopo l'arresto del giovane pusher, è toccato invece a un 34enne, trovato in un bar del centro imolese con un circa tre grammi di cocaina. Nella perquisizione presso il domicilio, gli agenti hanno trovato ad A.T., nascosti in un maglione dentro un armadio, altri 20 grammi di coca. Per lui si sono aperte le porte del carcere, ma il fermo è in attesa di convalida da parte del Gip.


 
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga a scuola, un arresto nell'imolese: in casa mezzo quintale di 'erba'

BolognaToday è in caricamento