rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Centro Storico / Via Fondazza

Spaccio, è ai domiciliari ma "vende" in casa: 24enne va alla Dozza

Carabinieri della Bologna Centro, Nucleo Cinofili e Polizia Locale in servizio anti-droga

Carabinieri della Compagnia Bologna Centro, Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna e Agenti della Polizia Locale hanno identificato 30 persone, denunciandone, due, nel corso dei controlli anti-droga tra Porta Maggiore e via Fondazza. 

Un 24enne, cittadino libico, domiciliato a Bologna e sottoposto agli arresti domiciliari, è finito in manette per spaccio di sostanze stupefacenti, per aver venduto eroina e cocaina a un cliente che era entrato in casa sua (quattro involucri di eroina e uno di cocaina del peso complessivo di 4 grammi circa). Il cliente, 61enne italiano, è stato segnalato alla Prefettura di Bologna, per uso personale di sostanze stupefacenti, mentre il giovane spacciatore è stato sottoposto a una perquisizione personale e domiciliare che, grazie al fiuto dei cani antidroga, ha consentito di trovare una decina di grammi tra hashish ed eroina e 1.200 euro in contanti.

Cocaina purissima "sotterrata" in un campo: arrestati "Escobar" e due complici 

"Data l’abitudine a delinquere e la totale inadeguatezza a rispettare i provvedimenti dell’Autorità giudiziaria - scrivono i Carabinieri - questa volta, il giovane spacciatore, ha perso il beneficio degli arresti domiciliari ed è stato tradotto in carcere".

Il servizio antidroga dei Carabinieri è terminato con la denuncia di altri due spacciatori, un 22enne e un 24enne, italiani e con precedenti di polizia, trovati in possesso di una decina di grammi di marijuana e del materiale adatto alla pesatura e al confezionamento della sostanza stupefacente.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio, è ai domiciliari ma "vende" in casa: 24enne va alla Dozza

BolognaToday è in caricamento